118, L’80% DELLE CHIAMATE RIGUARDANO CASI DI SOSPETTO COVID

Firenze Chiara Valentini 3 Novembre 2020 107 Nessun commento

image

Le chiamate Covid rappresentano ormai l’80% di quelle che arrivano al 118. Gli operatori rispondono facendo una prima intervista per valutare il caso e decidere come intervenire. Solo uno su tre finisce in ospedale, molti hanno anche solo bisogno di essere rassicurati
Di sicuro la risposta c’è sempre. A questo aumento di mole di lavoro va aggiunto l’ordinario. Che è ancora più imponente della prima fase, quando il lockdown era generalizzato e molti traumi dovuti ad esempio a incidenti stradali non c’erano. Se nella prima fase del lockdown anche gli operatori del 118 soffrivano la carenza di strumenti di protezione adeguati, adesso questo problema, almeno per il momento, non c’è. Rimane un impegno altissimo che spesso, pur con tutta la buona volontà, non riesce a correre quanto sta correndo il virus. Per questo, spiegano, serve il più possibile una sinergia tra tutti gli attori in campo. E la principale collaborazione la possono fornire i cittadini.

Commenta

Video per giorno

Dicembre: 2020
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate