ACCUSATA DI VIOLENZE LE TOLSERO FIGLIA, DOPO 7 ANNI ASSOLTA

Firenze Patrizio Ceccarelli 8 Marzo 2020 57 Nessun commento

image

Insieme al marito nel 2013 era stata condannata dal tribunale di Pistoia a 10 anni di reclusione per l’accusa di aver violentato la figlia disabile nel 2007, quando la bimba aveva nove anni. A gennaio scorso la donna, 52 anni, è stata invece assolta con formula piena dalla corte d’appello di Firenze: in primo grado sarebbero state equivocate le intercettazioni alla base della condanna. In questi anni la donna ha perso le tracce della figlia, affidata ai servizi sociali nel 2013, ed rimasta vedova: il marito è morto per una leucemia alcuni mesi dopo la sentenza del tribunale. E’ la storia raccontata oggi dal Corriere Fiorentino dando voce al desiderio della donna di poter riavere la figlia, oggi 22enne: “Non avrò pace finchè non potrò riabbracciarla” afferma. Nella motivazione della sentenza di assoluzione il presidente della corte scrive: “Le conversazioni intercettate dimostrano un contesto caratterizzato dalla cura della bambina e da abbracci e carezze che servivano a tranquillizzarla. La piccola non solo non era capace di muoversi in maniera autonoma o di comprendere le frasi più complesse ma aveva difficoltà a riconoscere le espressioni del viso: per questo dormiva spesso tra mamma e papà, veniva lavata” e “vestita come se fosse una bambina di pochi anni”.

Commenta

Video per giorno

aprile: 2020
L M M G V S D
« Mar    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate