APOLOGIA DEL FASCISMO, NESSUNA PARTE CIVILE AL PROCESSO

Prato Nadia Tarantino 8 Giugno 2021 54 Nessun commento

image

Massimo Nigro, ex leader di Forza Nuova, imputato di apologia del fascismo, sarà processato il 10 marzo del prossimo anno con rito abbreviato. In aula, davanti al giudice del tribunale di Prato, sarà solo perché, a sorpresa, nessuno si è costituto parte civile: non lo ha fatto il Comune di Prato, non l’ha fatto l’Anpi, non lo hanno fatto le altre sigle che il 23 marzo 2019, giorno dei cento anni della fondazione dei Fasci italiani di combattimento, si scagliarono contro l’iniziativa organizzata in piazza del Mercato Nuovo per chiedere misure più forti con l’immigrazione, presente il numero uno del partito Roberto Fiore. Nessuna delle associazioni, dei movimenti, degli enti che, come risposta antifascista forte e coesa promossero lo stesso giorno la manifestazione che riempì piazza delle Carceri, ha chiesto di essere ammessao al processo contro Nigro.
Massimo Nigro,che nelle settimane successive lasciò la guida provinciale del partito, finì sul registro delle notizie di reato perché il materiale pubblicitario dell’evento riportava il numero ‘100’, evocativo della ricorrenza dei Fasci. La procura acquisì e-mail, annunci pubblicati sui social, locandine e volantini messi in circolazione proprio per invitare la gente a partecipare all’evento. Di gente, per la verità, non ne arrivò granché, a differenza del pienone registrato dalla contromanifestazione.
Nigro deve difendersi anche da un’altra contestazione che però è solo amministrativa: durante il tragitto dei manifestanti da piazza della Stazione a piazza del Mercato Nuovo, non fece abbastanza – secondo l’accusa – per evitare che il gruppo si muovesse in corteo contravvenendo, in questo modo, alle limitazioni poste dal questore solo qualche ora prima del ritrovo.

Commenta

Video per giorno

Giugno: 2021
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate