ARRESTATO “KOJAK”, LATITANTE REGGINO ACCUSATO DI TRAFFICO DI STUPEFACENTI

Livorno Rachele Campi 26 Gennaio 2024 110 Nessun commento

image

Gli stavano addosso ben tre procure italiane, quella di Firenze, di Catanzaro e di Reggio Calabria e dopo un lungo lavoro di intercettazioni, per Leonardo Ferro, detto “Kojak” sono scattate le manette. Il latitante reggino di 39 anni, ricercato per traffico internazionale di sostanze stupefacenti è stato trovato nella Repubblica Domenica, nella città di Santiago de los Caballeros. Il suo nome è legato all’operazione Geppo, che racconta uno spaccato del narcotraffico arrivato sulle coste livornesi. La Capitaneria di Porto nel maggio del 2017 trovò 130kg di cocaina purissima in 7 zainetti arenati alla terrazza Mascagni. 17 panetti di droga invece furono ripescati a largo della costa, per un valore commerciale di 15milioni di euro. Ferro, arrestato dalla polizia domenicana, al momento è in attesa dell’estradizione. A lui è contestato l’acquisto e l’importazioni di 450 kg di cocaina, ma le indagini aprono su più fronti. E’ ritenuto infatti un esponente della cosca Gallace di Guardavalle, in provincia di Catanzaro. Questo nome, anche questa volta, ci riporta in Toscana. I legami con l’ndrangheta e l’inchiesta “Keu”, che ha acceso i riflettori sul comprensorio di cuoio e lo smaltimento illecito dei residui e degli scarti delle concerie che negli anni sono stati impastati all’asfalto o in terreni in diverse aree della regione.

Commenta

Video per giorno

Marzo 2024
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
26272829  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto