ARS: SAREBBE STATO MEGLIO ASPETTARE ANCORA A RIAPRIRE

Toscana Chiara Valentini 24 Aprile 2021 57 Nessun commento

image

Le aperture previste per il 26 aprile sono “un po’ troppo anticipate rispetto al momento epidemico e al carico sanitario” che si stanno registrando in Toscana. Questa è l’opinione degli esperti dell’Agenzia regionale di sanità  secondo i quali “aver potuto contare ancora su di un mese per aumentare la copertura vaccinale e andare incontro alle temperature più alte (che sappiamo essere un aiuto rispetto al virus), ci avrebbe permesso di affacciarci al periodo estivo senza alcuna paura di introdurre nuovamente limitazioni e misure di contenimento del contagio”. L’Ars è rimasta inoltre delusa dal fatto che il decreto non abbia stabilito regole chiare per gli spostamenti dall’estero che, spiegano, potrebbero agevolare l’arrivo nel nostro paese di varianti del virus, conosciute o totalmente nuove, mettendo così in pericolo il lavoro fatto con le vaccinazioni”.    “Il tasso di infezione della nostra regione – si legge ancora nel report dell’Ars – è da pochi giorni stabilmente sotto i 200 casi per 100mila abitanti: ricordiamo che il sistema di monitoraggio ministeriale pone una regione direttamente in zona rossa se supera i 250 nuovi positivi settimanali per 100mila abitanti (che corrispondono a circa 9.300 nuovi casi settimanali in Toscana, poco più di 1.300 al giorno)”. L’appello è quindi al rispetto rigoroso dei comportamenti corretti.

Commenta

Video per giorno

Maggio: 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate