BAMBINA CADUTA IN PISCINA MIGLIORA MA RESTA LA PROGNOSI

Prato Claudio Vannacci 30 Maggio 2022 110 Nessun commento

image

E’ ancora ricoverata in prognosi riservata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Meyer di Firenze la bambina pratese di 2 anni caduta sabato scorso nella piscina della villa di Gonfienti dove si stava festeggiando un matrimonio. I medici del pediatrico fiorentino hanno diramato stamani lunedì 30 maggio l’ultimo aggiornamento dove si parla di “condizioni stabili e in fase di miglioramento”. Al momento, però, nonostante l’ottimismo, non è stata sciolta la prognosi. In particolare devono essere terminati tutti gli accertamenti per capire se ci sono stati danni neurologici nei drammatici momenti in cui il cuore della bambina si è fermato, prima che la piccola fosse rianimata dall’intervento provvidenziale di una cameriera e di una ospite del ricevimento, che hanno praticato le manovre rianimatorie, salvando di fatto la vita alla bambina.
Era stato il padre il primo a preoccuparsi quando non ha visto più la piccola, sfuggita al controllo dei genitori per pochissimi minuti. L’uomo ha avuto l’intuizione di correre verso la piscina e ha visto la figlia riversa nell’acqua, intervenendo subito per portarla sul bordo dove, come detto, sono poi entrati in azione i due angeli. Quando nella villa di via del Ciliegio 34 sono arrivati i soccorritori della Pubblica Assistenza, la piccola aveva già ricominciato a respirare ed era cosciente. Da lì la corsa verso il Meyer. Sulla vicenda ha aperto un fascicolo d’inchiesta la procura di Firenze che sta svolgendo tutti gli acecrtamenti. A quanto pare la piscina era chiusa dal cancello in quanto l’area non era stata affittata dagli sposi per il ricevimento.

Commenta

Video per giorno

Agosto 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate