BUGIARDINI DI POESIE PER UNA VACCINAZIONE POETICA

Firenze Chiara Valentini 23 Dicembre 2020 132 Nessun commento

image

In attesa che arrivi il vaccino anti covid, all’ospedale di Ponte a Niccheri ne è già stato somministrato uno a tutti i sanitari. e’ un vaccino che sviluppa gli anticorpi della speranza. E’ monodose ed è adatto a tutti (si legge nel simpatico bugiardino che lo accompagna) anche a chi a scuola ha mostrato avversità per la letteratura. E’ contenuto in una siringa ricoperta di brillantini, perchè anche l’occhio vuole la sua parte, e si somministra attraverso auto lettura.
Questo era Walt Witman, ma c’è anche Montale, Emily Dikinson e molti altri. L’ospedale di Santa Maria Annunziata non è nuovo ad iniziative di terapia attraverso la poesia ma l’originale (e per quanto ne sappiamo unica) idea del Vivap, il vaccino poetico virtuale, è tutta di Silvia Pecorini, responsabile dell’accoglienza. Per mesi ha visto i sanitari uscire sfiniti, e spesso psicologicamente provati, dai reparti covid (e non solo). E si è chiesta…cosa posso fare per loro?
La scelta dei testi non è casuale
Non sono mancate le reazioni, al vaccino. C’è chi si è commosso, chi ne voleva un’altra dose. Sta di fatto che le 250 dosi preparate non sono bastate, ormai siamo arrivati a 500. Anche perchè dopo la prima ondata della pandemia, con i rincuoranti incoraggiamenti a medici e infermieri, questo autunno inverno le cose sono andate diversamente.

Commenta

Video per giorno

Gennaio: 2020
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate