BUONI SPESA, IL QUADRO NEI 7 COMUNI PRATESI

Prato Eleonora Barbieri 2 Aprile 2020 111 Nessun commento

image

E’ Poggio a Caiano il primo Comune della provincia pratese a far partire i buoni spesa previsti dal governo per fronteggiare i problemi economici legati all’emergenza Coronavirus. Sul sito del Comune sono pubblicate le modalità di accesso ai buoni. E’necessario compilare ed inviare via e-mail un’autocertificazione che verrà valutata dal servizio sociale. Sono poi i volontari delle associazioni di protezione civile a consegnare i buoni spesa a domicilio. In corso l’allargamento della rete di negozi dove sarà possibile utilizzare tali buoni. Gli altri Comuni del pratese stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli. Prato in particolare, dove i numeri sono più elevati, sarà pronto la prossima settimana. Nel frattempo il Comune ha pubblicato l’avviso rivolto ai commercianti che vogliono aderire. C’è tempo fino al 5 aprile e l’elenco sarà pubblicizzato sul sito istituzionale affinchè i cittadini, all’atto della presentazione della domanda possano scegliere fino a due negozi dove spendere il buono spesa a cui avranno diritto. I fondi destinati a Prato ammontano a oltre un milione di euro. I buoni, che vanno da un minimo di 100 a un massimo di 400 euro, devono essere spesi fino al termine delle misure straordinarie attualmente adottate. Sono a buon punto i Comuni di Vaiano, Vernio e Cantagallo che daranno il via alla distribuzione lunedì 6 aprile. Entro domani, verrà pubblicato sui siti dei tre Comuni il modulo di autocertificazione per la richiesta, ma intanto gli uffici dei servizi sociali stanno già registrando le richieste telefoniche e si preparano a richiamare tutti entro i prossimi giorni per perfezionare eventualmente l’autocertificazione e per consegnare i buoni spesa. In tutto in Vallata arriveranno circa 100 mila euro. Il Comune di Montemurlo ha appena definito le modalità di erogazione delle risorse stanziate dal Governo, 109 mila euro. Fondi ai quali il Comune ha aggiunto i buoni spesa del valore di 500 euro donati dal Comitato Pro-emergenze di Prato. La domanda va inviata a mezzo posta elettronica attraverso la compilazione del modello disponibile a breve sul sito istituzionale (www.comune.montemurlo.po.it) o allo Sportello al Cittadino. Ammontano a quasi 83mila euro le risorse assegnate al Comune di Carmignano dal governo per i buoni spesa che saranno gestiti dai servizi sociali. Per ottenerli è necessario: compilare e firmare l’apposita autocertificazione, scaricandola dal sito del Comune, evidenziando i motivi per cui viene richiesto tale aiuto. Tale modulo è disponibile anche nell’atrio del municipio, nelle sedi dell’associazione Assistenza Medicea di Comeana o della Misericordia di Seano. Si ricorda che l’ordinanza del governo per l’emergenza alimentare indica di dare priorità a coloro che non sono già assegnatari di sostegno pubblico.

Commenta

Video per giorno

Maggio: 2020
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate