COLLASSA LA BOCCA DELL’ALTOFORNO, SIMBOLO DELLA CITTA’ DELL’ACCIAIO

Piombino Rachele Campi 16 Maggio 2024 62 Nessun commento

image

I cavi di acciaio si tendono grazie al lavoro di otto escavatori, il ferro stride. La punta dell’alto forno vacilla. Bastano pochi secondi e la struttura cede. Un boato in una nube di polvere. Si chiude così un capitolo per la città dell’acciaio. Piombino e il suo simbolo che per 38 anni ha prodotto ghisa, fino all’aprile del 2014. Già ieri gli operai avevano effettuato dei tagli per far collassare l’estremità dell’altoforno, tre tentativi, nessun risultato. Nella tarda mattina di oggi invece il successo di un’operazione complessa. Al suolo giacciono i ricordi di un tempo in cui Piombino produceva acciaio. Dalla bocca dell’alto, dove viene spruzzata dell’acqua per evitare l’alzarsi della polvere, un tempo veniva caricato carbon coke e minerale di ferro. Materiali che gradualmente andavano a fondersi a 1500 gradi per poi uscire in carri siluro ed essere convertiti in acciaio. Un impianto industriale famoso in tutta Italia per la produzione di rotaie automotive… travi … e molto altro. Produzione di acciaio che oggi non esiste più, se non per il prodotto finito. Una evoluzione figlia dei nostri tempi che ha visto il settore siderurgico passare da pubblico con l’Ilva a privato. Con ben 6 passaggi. Dalla Lucchini all’ amministrazione controllata poi Severstal, all’amministrazione controllata di Lucchini, Aferpi fino a Jindall. Attualmente sono circa 700 gli operai in cassaintegrazione su 1400. Per la fine di giugno Jindall raddoppierà gli investimenti, per aprirsi anche a nuovi mercati. Il sogno è quello di far tornare Piombino a produrre acciaio utilizzando in alternativa un forno elettrico. Come programmato da un altro investitore la Metinvest Danieli. Un progetto, un programma, o per meglio dire una visione nuova che possa dare alla città dell’acciaio un nuovo inizio.

Commenta

Video per giorno

Giugno 2024
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto