COMMERCIO IN SCIOPERO, IRA DEI SINDACATI CONTRO LE AZIENDE

Prato Nadia Tarantino 21 Marzo 2020 190 Nessun commento

image

Sciopero oggi, sabato 21 marzo, per le ore successive alle 19 e domani per tutta la giornata nei punti vendita della provincia di Prato. L’astensione dal lavoro è stata indetta da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs per protestare contro ’l’indisponibilità di alcune aziende, locali e nazionali, a prevedere riduzioni orarie e chiusure domenicali”.
L’iniziativa rientra nella richiesta dei sindacati di mettere in atto tutte quelle misure necessarie e garantire la sicurezza dei lavoratori e a ridurre la diffusione del contagio da coronavirus.
“Da tempo ormai – si legge in una nota – le tre sigle chiedono di ridurre le fasce orarie di apertura al pubblico e la chiusura dei punti vendita la domenica, nel rispetto dei decreti legislativi emanati dalla presidenza del Consiglio in merito alla difficile situazione sanitaria, al fine di porre sia i lavoratori che le lavoratrici del settore in una condizione di estrema sicurezza, anche da un punto di vista psicologico”. Filcams, Fisascat e Uiltucs, nel contesto dell’emergenza Coronavirus, “ritengono irresponsabile il comportamento di quelle aziende che continuano a privilegiare il profitto al senso di responsabilità”.
Intanto, come dimostra la foto scattata intorno alle 10 di oggi, assalto ai supermercati per non rischiare di rimanere a mani vuote domani.

Commenta