CRISI OCCUPAZIONALE E BOLLETTE, PISTOIA ACCUSA IL COLPO

Pistoia Patrizio Ceccarelli 1 Giugno 2022 275 Nessun commento

image

Guerra e bollette si stanno abbattendo sui cittadini e sulle imprese. E il territorio pistoiese, che già parte da una situazione difficile, accusa il colpo forse più di altre aree, con una crisi occupazionale che si sta aggravando e con il paradosso che le aziende che cercano personale da impiegare non lo trovano, perché manca la necessaria formazione. «Il lavoro e l’occupazione – osserva Daniele Gioffredi, segretario generale della Cgil di Pistoia – hanno risentito da più punti di vista della guerra in Ucraina. Pistoia oltrettutto aveva già una situazione molto difficile dal punto di vista occupazionale, quindi prevediamo sicuramente un peggioramento. Ricordo che già adesso abbiamo i dati peggiori della Toscana per quanto riguarda la disoccupazione giovanile, che è al 44%, la disoccupazione in generale è all’8% e quella femminile al 10%».
«La vertenza pistoiese peggiore è quella di Alival a Ponte Buggianese – interviene Alessandra Biagini, segretaria Cisl Toscana Nord – che vede lo stabilimento chiudersi nel 2023 con il licenziamento di 78 dipendenti, tra cui molte donne. Servono interventi forti per sostenere i consumi e proteggere il lavoro, ad esempio con sgravi alle aziende, che non licenziano».

Commenta

Video per giorno

Dicembre 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate