DANTE. LA VISIONE DELL’ARTE AI MUSEI SAN DOMENICO DI FORLI’

FORLI' Chiara Valentini 29 Aprile 2021 60 Nessun commento

image

E’ organizzata dalle Gallerie degli uffizi ma si tiene a Forlì (dove il Poeta trovò rifugio) la principale mostra dedicata a Dante nell’anno dei Settecento anni dalla morte e finalmente può partire. Sarà allestita fino all’11 luglio nei Musei San Domenico. Un percorso espositivo ricchissimo, in un arco temporale che va dal Duecento al Novecento, con l’obiettivo di presentare le molteplici traduzioni figurative della potenza visionaria di Dante. Una cinquantina le opere in prestito dagli Uffizi compresi alcuni disegni che nemmeno a Firenze vengono esposti. Una selezione di trecento opere dal Duecento al Novecento, tra dipinti, sculture, disegni, illustrazioni e manoscritti. Ci sono Cimabue, Giotto, Beato Angelico, Michelangelo, Tintoretto, Canova, Andrea del Castagno, autore di una delle primissime raffigurazioni del ritratto del Sommo Poeta; fino ad arrivare ai preraffaeliti, ai macchiaioli ed al Novecento. Insomma un viaggio a 360 gradi per conoscere il padre della lingua italiana e non solo. Con un messaggio quanto mai attuale.

Commenta

Video per giorno

Maggio: 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate