E’ MORTO ENNIO SACCENTI, UNA VITA SPESA PER L’ANPI

Prato Eleonora Barbieri 14 Settembre 2020 130 Nessun commento

image

Sarà eseguita nelle prossime ore l’autopsia sul corpo di Ennio Saccenti, presidente emerito dell’Anpi di Prato, trovato cadavere nella sua abitazione sabato sera dal figlio. L’esame autoptico è stato richiesto dalla Procura di Prato per chiarire alcuni aspetti della tragica scoperta. Il corpo dell’ottantenne era già in stato di decomposizione. Segno che il decesso è avvenuto molti giorni, se non addirittura settimane prima della scoperta. L’autopsia aiuterà a datare meglio e con più precisione la morte. L’intervento del medico legale incaricato dalla Procura sarà utile anche a escludere con certezza segni di violenza e quindi l’azione di terze persone. L’ipotesi più accreditata comunque, considerata anche l’età avanzata di Saccenti, è il malore. Terminata l’autopsia, la salma dell’ex presidente Anpi sarà restituita ai familiari per l’ultimo saluto. Tanti i messaggi di cordoglio arrivati in queste ore tra cui quelli di Anpi, del sindaco Biffoni e del Partito democratico. Figlio di Dino Saccenti, primo sindaco della città dopo la Liberazione su nomina del Cnl, Ennio Saccenti era molto conosciuto in città anche per la sua passione politica. Si iscrisse giovanissimo al Partito comunista italiano e partecipò da subito alla vita amministrativa e politica. Dipendente comunale distaccato al sindacato, Saccenti è stato anche segretario della funzione pubblica della Cgil. Ma il suo nome è legato indissolubilmente all’associazione Nazionale Partigiani d’Italia di cui è stato guida con incarichi anche a livello regionale e nazionale.

Commenta

Video per giorno

Novembre: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate