EMERGENZA PROFUGHI, IL GRIDO DI 3 ORGANIZZAZIONI PISTOIESI

Pistoia Patrizio Ceccarelli 12 Novembre 2021 76 Nessun commento

image

Tre organizzazione umanitarie della provincia di Pistoia – Fondazione Un raggio di luce onlus, Rete Radiè Resh e Casa della solidarietà– si mobilitano contro quella che definiscono la «disumana gestione dell’emergenza profughi nel Mediterraneo». «Non possiamo più sopportare in silenzio, che a poche centinaia di chilometri dalle nostre località balneari, dotate giustamente di ogni comodità per i turisti, vi siano posti infernali dove le donne sono violentate, i bambini maltrattati e gli adulti sfruttati e affamati», hanno spiegato nel corso di una conferenza stampa Paolo Carrara, presidente della Fondazione Un raggio di luce, Antonio Vermigli, responsabile locale di Rete Radiè Resh e Patrizia Carradori, presidente della Casa della solidarietà. Le tre organizzazioni, che su questo tema hanno annunciato un incontro aperto a tutta la cittadinanza, che si terrà il 2 dicembre (ore 18.30) nella sala soci Unicoop di viale Adua, hanno firmato un documento con il quale esprimono tutta la loro «indignazione e assoluto rifiuto nei confronti delle misure adottate per fronteggiare l’emergenza». Documento che è stato condiviso da una quindicina di organizzazioni dell’associazionismo pistoiese, tra cui le parrocchie di Vicofaro e Ramini, Raggi di speranza in stazione, Pozzo di Giacobbe, Legambiente, Assemblea permanente antirazzista di Vicofaro e Centro don Lorenzo Milani di Pistoia. All’incontro del 2 dicembre è annunciata la presenza di don Mattia Ferrari, cappellano dell’ong Mediterranea.

Commenta

Video per giorno

Dicembre: 2021
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate