ESPONENTE DEMOS CAPOLISTA DEL PD

Prato Eleonora Barbieri 1 Agosto 2020 77 Nessun commento

image

Colpo di scena alla direzione regionale del Pd per la definizione delle liste dei candidati per il Consiglio regionale in vista delle elezioni del prossimo 20 settembre. Nel collegio di Prato il capolista va all’alleato, Demos, rappresentato dal giovane di origine albanese Lorenzo Zejnati. I due litiganti, Ilaria Bugetti e Nicola Ciolini, entrambi consiglieri uscenti a caccia di riconferma, sono rispettivamente solo seconda e terzo. Seguono l’ex assessore alla pubblica istruzione di Biffoni, Maria Grazia Ciambellotti, l’ex sindaco di Poggio, Marco Martini e l’infermiera del 118, Concetta Titti Manzone. Questo è l’ordine uscito dalla direzione regionale di ieri, votato stamani. Che si sia trattato di un modo diplomatico per risolvere pacificamente lo scontro tra Ciolini e Bugetti o del prezzo da pagare per blindare un’alleanza regionale incerta fino all’ultimo minuto, la presenza di Demos al primo posto della lista pratese è sintomo di debolezza politica del Pd di Prato di cui si aveva avuto già un assaggio alle politiche del 2018 quando sia nel collegio alla Camera che in quello al Senato furono candidati non pratesi, rispettivamente Benedetto Della Vedova, tra l’altro dell’alleato Più Europa, e la pistoiese Caterina Bini. Certo, il posto di capolista non significa affatto elezione certa. Per quella ci vogliono le preferenze e il giovane e semisconosciuto Zejnati alle comunali del 2019 ne ottenne solo 53. E’, piuttosto, una scelta politica che il Pd regionale ha fatto per salvaguardare equilibri interni ed esterni calpestando criteri più chiari e concreti quali il merito e le idee. Immediato l’intervento critico del consigliere comunale Marco Biagioni del Pd che sul suo profilo Facebook ha definito “assurda” tale scelta e ha aggiunto: “Si lanciano due messaggi sbagliati: che la militanza nel Pd non conta niente e che, ancora una volta, il mio partito ha nei fatti rinunciato a rappresentare quel cambiamento politico e culturale di cui la sinistra, anche a Prato, ha estremo bisogno. Lo dico da giovane militante del Pd: avrei preferito che il capolista del mio partito alle regionali fosse una persona di esperienza che rappresentasse appieno il percorso che noi iscritti condividiamo da anni. Capolista e consiglieri regionali non ci si improvvisa, le logiche delle spartizioni hanno stufato”.

Commenta

Video per giorno

Agosto: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate