GALLERIA ALBERTI, LA EX BPVI RICORRE CONTRO IL VINCOLO

Prato Claudio Vannacci 7 Maggio 2021 95 Nessun commento

image

Non si placa la lotta a colpi di carte bollate per i capolavori della Galleria Alberti: la Liquidazione coatta amministrativa della Banca Popolare di Vicenza ha notificato al Comune di Prato l’atto di appello contro la sentenza del Tar Toscana, che come è noto ha dichiarato la sussistenza del vincolo tra il Palazzo degli Alberti e l’omonima Galleria, in pratica stabilendo che i dipinti debbano rimanere a Prato. Il tentativo è quello di riportare a Vicenza i capolavori di Bellini, Lippi e Caravaggio, passati nella proprietà della liquidazione coatta, e di venderli al miglior offerente.
“L’ex Bpvi non si arrende di fronte all’evidenza – commenta l’assessore alla Cultura Simone Mangani – soltanto pochi giorni fa il Giornale di Vicenza si soffermava sulle decisioni, ad oggi univoche, degli enti preposti alla tutela, tanto in Toscana quanto in Veneto, decisioni che confermano quello che la città di Prato ha sempre sostenuto, ovvero che la Galleria è inscindibile dal Palazzo degli Alberti. Storici dell’arte e professionisti di altissimo profilo, da Isabella Lapi a Diana Toccafondi, hanno dimostrato la natura e la consistenza di tale vincolo. Il Comune di Prato ha sempre difeso l’esistenza del vincolo, in ogni sede, con l’aiuto del suo staff legale e farà altrettanto in questa occasione”.
Dopo la notifica dell’appello, l’ex BPVI dovrebbe iscrivere la causa a ruolo davanti al Consiglio di Stato, che avrà l’ultima parola sulla questione.
“Continueremo a combattere a fianco della città per difendere la Collezione di Palazzo Alberti” dice il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, Franco Bini, commentando con toni decisi la notizia dell’appello presentato contro la decisione assunta dal Tar nei mesi scorsi. “Quelle opere sono stata acquistate per i pratesi e rappresentano un pezzo dell’identità del territorio – afferma Bini – È indiscutibile il loro legame con il territorio e la comunità locale per questo continueremo a sostenere la battaglia che ha visto impegnata l’intera città a partire dall’Associazione amici dei musei”.
Per difendere l’appartenenza della Galleria alla Città di Prato, nella vertenza con Bpvi, la Fondazione Cassa si è unita al ministero dei Beni culturali, al Comune, e all’Associazione Amici dei Musei richiedendo il riconoscimento del vincolo di territorialità e di indivisibilità della collezione.

Commenta

Video per giorno

Giugno: 2021
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate