GEST, LE REAZIONI: “INCHIESTA INCOMPRENSIBILE MA FIDUCIOSI NELLA MAGISTRATURA”

Firenze Chiara Valentini 8 Ottobre 2021 69 Nessun commento

image

L’amministratore delegato di Gest, finito nel registro degli indagati insieme al presidente di RATP Francois Mazza con l’accusa di peculato, respinge le imputazioni e si dice molto triste per  quanto avvenuto (ieri la Guardia di Finanza ha perquisito gli uffici della sede di Scandicci) . I problemi di cui parla riguardano la gestione della Tramvia, per la quale secondo il PM Luca Turco Gest avrebbe occultato una significativa redditività.  Ma è proprio questo che Jean Luc Laugaa dice di non capire. La Gest, spiega, si occupa della gestione, non della bigliettazione. Se un surplus c’è stato a causa dell’aumento dei passeggeri è Tram che se ne occupa. Se fosse un surplus sui chilometri percorsi in quel caso Gest spenderebbe non ricaverebbe di più. Di qui lo sconcerto, oltre alla tristezza di un’ombra gettata su una società, dice, sempre stata corretta. Alla domanda se si sentisse tranquillo, Laugaa si dice più preoccupato per il recente incidente al piede che ha subito.

Commenta

Video per giorno

Ottobre: 2021
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate