GIANI:POSTI LETTO NELLE CASERME PER DECONGESTIONARE OSPEDALI

Toscana Chiara Valentini 2 Novembre 2020 85 Nessun commento

image

Il presidente della regione approva le misure del nuovo DPCM, attese per mercoledì ma che già si stanno delineando. Giani aspetta a dire se la Toscana sarà tra le zone che subiranno lockdown mirati. Insomma Giani aspetta di avere indicazioni dal Governo anche perchè, sottolinea, la regione non avrebbe i mezzi (leggi forze dell’ordine) per far applicare misure restrittive. A meno che non venga creata una polizia regionale, propone Giani. Intanto la regione va avanti con quello che può fare. A partire dagli alberghi sanitari per chi ha sintomi lievi o non può fare la quarantena a casa (solo nella Asl centro sono a disposizione quasi 450 stanze (già occupate al 93%) ma l’obiettivo è arrivare a 700; fino al reperimento di 1000 posti letto per i malati meno gravi per decongestionare gli ospedali. Giani non esclude di utilizzare le caserme
Altra questione annunciata ma non ancora partita, quella dei tamponi presso i medici di famiglia: a giorni, dice Giani. E i bandi per gli infermieri? “Lo faremo”. Anche la protezione civile è al lavoro per la protezione delle persone più fragili a partire dagli anziani, come fece nel primo lockdown

Commenta

Video per giorno

Novembre: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate