I DATI DI ISPRO

Firenze Rachele Campi 18 Novembre 2020 69 Nessun commento

image

Il direttore dell’Ispro Gianni Amunni parla delle terapie oncologiche ai tempi del Coronavirus. Una lotta contro il tempo.”C’è stato un tentativo nella vicenda Covid di mantenere in funzione le attività oncologiche considerate come prioritarie. Lo screening è lo strumento principale di anticipazione della diagnosi precoce e di prognosi di alcuni tumori”. Il direttore dell’Ispro parla del primo lockdown che ha portato al fermo di alcune prestazioni oncologiche. I numeri sono preoccupanti, si contano circa 200 mancate diagnosi di tumori alla mammella in fase precoce, 50 casi di tumori colon rettale e un numero significativo di tumori alla cervice uterina nelle fasi iniziali. “Sono persone che avrebbero potuto fare diagnosi precoce avendo buone possibilità di guarigione”. A causa del Covid non è stato possibile e adesso si cerca di trovare una soluzionerecuperando il tempo perso. “Cerchiamo il recupero di questi casi entro la fine dell’anno. Già da gennaio chiamero per lo screening mammografico chi ha appuntamento a gennaio. Le strutture di oncologia hanno cercato di mantenere la presa in carico dei pazianti a cui era già stata diagnosticata una forma tumorale. Sono stati garantiti percorsi certi in termini di sicurezza dal covid, spostando attività dall’ospedale al territorio. Visite a domicilio, anche con trattamenti farmacologici a bassa intensita e ricorso alla telemedicina”.

Commenta

Video per giorno

Novembre: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate