I FURBETTI DEL REDDITO DI CITTADINANZA: 14 DENUNCE

Prato Nadia Tarantino 15 Luglio 2021 155 Nessun commento

image

63.500 euro di reddito di cittadinanza percepito da beneficiari che hanno barato sul reddito, sulla residenza, sui componenti del nucleo familiare. In quattordici sono stati denunciati al termine dei controlli della guardia di finanza che ha passato in rassegna centinaia di pratiche per accertare la sussistenza dei requisiti indispensabili a ottenere il sussidio. Nei guai, accusati di aver presentato all’Inps dichiarazioni con dati falsi, omessi o incompleti, sono finiti sia stranieri che italiani. Tra le irregolarità più frequenti scoperte dai finanzieri figurano l’omessa indicazione del numero di familiari a carico, l’assenza del requisito di reperibilità sul territorio per almeno due anni consecutivi e il possesso della cittadinanza italiana da almeno 10 anni. In alcuni casi, i titolari del reddito di cittadinanza non hanno comunicato all’Inps le variazioni successive all’ottenimento del beneficio come, ad esempio, il superamento del limite di 6mila euro fissato per reddito e patrimonio.
Le posizioni delle persone denunciate sono state segnalate all’Inps che ha immediatamente provveduto a bloccare l’erogazione del sussidio e avviato le pratiche per recuperare quanto indebitamente percepito da ciascuno.

Commenta

Video per giorno

Settembre: 2021
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate