IL TESSILE NON RIPARTE, PROTESTE. BIFFONI SCRIVE A CONTE

Prato Claudio Vannacci 11 Aprile 2020 227 Nessun commento

image

Il tessile abbigliamento non rientra nelle attività che potranno riaprire dopo Pasqua, Prato deve aspettare il 4 maggio, cioè fino a quando restano in vigore le misure restrittive. E così fra dipendenti e gli imprenditori cresce un senso di frustrazione e anche di rabbia tanto che i titolari di un gruppo di aziende stanno pensando di organizzare, per martedì 15 aprile, un blocco dell’autostrada del Mare fra Firenze e Prato e quello della ferrovia nella stessa direzione. Mentre da oggi le bandiere davanti alle sedi di Confindustria Toscana Nord sono a mezz’asta in segno di protesta.
Intanto il sindaco Matteo Biffoni ha scritto una lettera al presidente del Consiglio Giuseppe Conte per chiedere di studiare fin da subito come procedere nella fase 2, per poter far ripartire prima possibile, nelle massime condizioni di sicurezza, il distretto pratese.

Commenta

Video per giorno

Maggio: 2020
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate