INAUGURATO IL PRIMO LOTTO DELLA FOGNATURA INDUSTRIALE

Prato Alessandra Agrati 21 Luglio 2021 42 Nessun commento

image

Ventitré aziende del Macrolotto 1 collegate, 7 km di rete fognaria e un primo investimento di 5 milioni di euro sostenuto dal Consorzio Progetto Acqua. Sono i numeri del primo lotto della fognatura industriale, inaugurata oggi 21 luglio, ma di fatto funzionante da un anno.
“Il collegamento delle imprese, tra cui ci sono anche alcune cinesi e pakistane – ha spiegato Ivo Vignali presidente del Consorzio – permette di separare le acque industriali da quelle civili e meteore. L’obiettivo finale è di riportare le tariffe a un prezzo concorrenziale, un effetto non immediato ma che sicuramente si otterrà. Intanto siamo riusciti ad arginare il problema delle scolmature”. Il costo per ora resta di 0,60 a mq (doppio rispetto a quello degli altri distretti) ma invece di essere riscosso da Publiacqua sarà incassato dal Consorzio. Il servizio riguarda il 30% delle impreseconsorziate e prevede una portata di 2 milioni di metri cubi di acqua in un anno. Ora si lavora a completare gli allacciamenti della zona industriale di Montemurlo, del Macrolotto 2 e Zero per un totale di 35milioni di euro e 43 km. Le acque verranno poi depurate e rimesse in circolo da Gida.
“La separazione delle acque industriali da quelle civili – ha spiegato il presidente Alessandro Brogi – è un passo avanti per rendere più efficiente il sistema, anche nell’ottica di una maggiore sostenibilità ambientale”.
Intanto, però, resta ancora al palo la questione degli spurghi: l’impianto di Baciacavallo è fermo in attesa che arrivi l’autorizzazione a riaprire, con un’ingente perdita per il bilancio di Gida.
Un percorso lungo quello della fognatura industriale iniziato nel 2004 con la firma degli accordi dell’allora Unione Industriali e gli enti pubblici per la realizzazione dell’infrastruttura che però non sono mai stati realizzati . Così nel 2010 il Consorzio si è fatto carico di costruire l’infrastruttura,i lavori sono stati progettati nel 2016 e iniziati nel 2018.
“Un sistema – ha sottolineato Daniele Matteini presidente Confindustria Toscana Nord – che deve essere valorizzato anche nei confronti della clientela mondiale, sempre più attenta allo sostenibilità anche idrica”.
Sulla stessa lunghezza d’onda anche il sindaco Matteo Biffoni, sostenitore dell’economia circolare: “Il progetto del Consorzio – ha spiegato – è un esempio di ambientalismo che funziona: si risparmia acqua e nel contempo si fanno crescere le imprese”.

Commenta

Video per giorno

Luglio: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate