LA QUALITA’ ABITATIVA NEL POST PANDEMIA

Firenze Rachele Campi 25 Novembre 2021 51 Nessun commento

image

Dieci idee progettuali hanno partecipato al concorso di idee per ripensarealla qualità dell’abitare negli alloggi sociali, a seguito dell’emergenza da Covid-19. L’iniziativa èstata promossa dalla Regione Toscana insieme alla Fondazione CR Firenze, in attuazione di un protocollo di intesa mirato alla realizzazione di interventi edilizi di tipo sperimentale. Fra gli elaborati presentati, tre sono stati giudicati vincitori: Iter, Res Architetture e Rossi Prodi Associati. I progetti sono esposti fino al 19 dicembre 2021, nella sala delle Colonne della sede diFondazione CR Firenze in via Bufalini a Firenze). La mostra dal titolo “La Qualità Abitativa nel post pandemia”. Il lockdown da pandemia ha stimolato profonde riflessioni sul tema casa sia nella dimensione di infrastruttura sociale sia dell’abitare la prossimità   con   la   cosiddetta   “città   dei   15   minuti”.   La pandemia   ha   mostrato   quanto   i   nostri   spazi   domestici   siano   spesso   inadeguati   per sottodimensionamento, mancanza di flessibilità e povertà di funzioni. Il concorso di idee mira alla sperimentazione non soltanto di nuove formule di progettazione ma anche allo sviluppo di idee su spazi dove gli abitanti svolgono attività collaborative, anche con il supporto del Terzo Settore. Il concorso è stato aperto a studi professionali di architettura e/o ingegneria con lo scopo di individuare soluzioni tecnico/architettoniche   innovative per una   nuova   qualità   dell’abitare .

Commenta

Video per giorno

Dicembre: 2021
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate