LE COMMEMORAZIONI A PRATO E PROVINCIA PER IL 25 APRILE

Prato Alessandra Agrati 24 Aprile 2021 78 Nessun commento

image

Per il secondo anno consecutivo a causa della pandemia, non ci sarà il Corteo del 25 aprile, ma Ampi in occasione del 76esimo anniversario della Liberazione, lancia l’iniziativa di un percorso “individuale” dove ciascuno può ripercorrere i luoghi della memoria, quelli che in altri tempi sarebbero stati ricordati con striscioni e bandiere. “Non potevamo anche quest’anno – ha spiegato Angela Riviello presidente Anpi Prato – far passare sotto silenzio la festa del 25 aprile. Così abbiamo pensato a una celebrazione nel rispetto delle norme antiocovid”
A partire dalle 16 chi vorrà potrà depositare un fiore rosso nelle vie e nelle piazze dedicate ai partigiani e a chi si è opposto al fascismo. “Stiamo costituendo – continua Riviello – una banca dati con i nomi di partigiani e patrioti della provincia pratese. Non solo quelli che hanno combattuto nel territorio pratese, ma anche nel resto della Toscana, in altre regioni d’Italia e all’estero. Una ricerca aperta a tutti. Invitiamo chiunque voglia contribuire ad arricchire la storia del movimento partigiano, a fornire documenti, foto o altro materiale utile alla realizzazione di questo importante progetto”.
La Provincia di Prato ha invitato tutti i Comuni a vestire a festa i propri luoghi della memoria
“Celebrare oggi il 25 aprile – spiega il presidente Francesco Puggelli – significa fare appello a quel senso di unità di cui tutti noi abbiamo bisogno. I momenti difficili – come quelli che stiamo vivendo – possono essere terreno fertile per le divisioni, oppure spingerci alla comunione. Sta a noi scegliere. Io credo fermamente che ognuno, nel proprio cuore, saprà vedere la strada giusta.”
Prato. Programma, a misura di Covid e nel rispetto delle regole di distanziamento, si aprirà alle 8 con i rintocchi della campana “La Risorta” di Palazzo Pretorio per ricordare l’annuncio della liberazione della città. A seguire il presidente del Consiglio comunale Gabriele Alberti e l’assessore alla Memoria e alle Pari Opportunità Ilaria Santi partiranno da piazza del Comune con la rappresentanza per deporre le corone di alloro ai 26 monumenti e lapidi commemorative sparse sul territorio comunale. Alle 10 il vice sindaco Luigi Biancalani, insieme a una rappresentanza, deporrà una corona di alloro alla lapide commemorativa sotto al loggiato di piazza del Comune, e alle 10.30 presenzierà con fascia e Gonfalone alla S. Messa nella Cattedrale di Santo Stefano.
Al termine si terrà la cerimonia istituzionale in piazza Santa Maria delle Carceri dove il sindaco Matteo Biffoni, il prefetto di Prato Adriana Cogode e la presidente dell’Associazione Nazionale Partigiani Anpi Angela Riviello deporranno una corona di alloro al monumento ai Caduti, nel rispetto delle norme di distanziamento.
Oltre alle cerimonie istituzionali, quest’anno sarà anche un 25 aprile all’insegna della cultura. Infatti a partire oggi 24 aprile, sui canali social del Comune e delle associazioni coinvolte, sarà diffuso il video con letture e approfondimenti “Aspettando il 25 aprile” sul tema della libertà e della democrazia, recitate all’interno dei luoghi simbolo della cultura cittadina e delle Istituzioni che riapriranno le porte per l’occasione: i teatri Metastasio e Politeama, il Palazzo Buonamici della Provincia e il Palazzo Pretorio. Verranno letti brani tratti da “Noi, ragazzi della libertà” di Gad Lerner e Laura Gnocchi e dal discorso di Sandro Pertini del 1970 davanti alla Camera dei Deputati sul valore del 25 aprile. A leggere sono stati i ragazzi di Anpi, dei Giovani Democratici, di Arci e dell’Opera Santa Rita. L’organizzazione è di Comune e Provincia di Prato, Anpi sezione di Prato, Cgil Prato, Cisl Firenze-Prato, Uil, Museo della Deportazione e Resistenza, Aned, Arci Prato, Fondazione Opera Santa Rita, Libera e Legambiente Prato.
Poggio a Caiano. Domenica 25 aprile saranno deposte come di consueto – rispettivamente alle 10.30 e alle 11.30 – le corone ai monumenti dedicati ai caduti di Poggetto e di piazza XX Settembre. Alle 15.30 le celebrazioni si concluderanno con la scopertura della targa commemorativa realizzata dall’apposito comitato in occasione del centenario dalla nascita del partigiano Luigi Becagli, presso il Circolo Arci omonimo di via Ardengo Soffici.
Carmignano. Alle ore 10 verranno deposti i fiori al Cippo dei partigiani presso il cimitero di Carmignano e alle ore 11 la corona d’alloro all’epigrafe commemorativa posta sulla facciata del Comune.
Montemurlo. Anche quest’anno la cerimonia per la Festa della liberazione si svolgerà in una piazza della Libertà semi-deserta. Il sindaco Simone alle ore 11 al monumento ai caduti in piazza della Libertà (lato via Matteotti) terrà un breve discorso di commemorazione e deporrà una corona d’alloro al monumento.

Commenta

Video per giorno

Maggio: 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate