LE NOSTRE TELECAMERE NEL LABORATORIO TAMPONI DEL S.STEFANO

Prato Eleonora Barbieri 10 Novembre 2020 113 Nessun commento

image

Ha una media di 950 tamponi molecolari e di 300 tamponi antigenici processati al giorno il laboratorio di analisi dell’ospedale Santo Stefano che deve far fronte anche alle attività non Covid con 827 prelievi esterni e 250 ospedalieri. Numeri importanti dietro ai quali si nasconde un lavoro immenso portato avanti dal personale senza curarsi del calendario e dell’orologio tanto che i medici validano i referti nelle ore notturne in reperibilità.
Per raccontare ai nostri telespettatori cosa c’è dietro ogni tampone effettuato, l’Asl Toscana Centro ha permesso alle nostre telecamere di entrare in questa realtà che è l’unica dell’area vasta, insieme a Careggi, a funzionare 24 ore su 24, sette giorni su sette. A guidarci in questo viaggio nella parte più tecnica del percorso di accertamento del Covid, è il direttore facente funzione del laboratorio, Ismaele Fusco, che coordina 10 dirigenti tra medici e biologi e 54 tecnici. Per uscire dall’impasse registrato nella seconda metà di ottobre quando l’aumento esponenziale dei tamponi e la mancanza di reagenti ha semiparalizzato il sistema, sono stati raddoppiati i turni di tecnici e dirigenti per i giorni necessari allo smaltimento di ben 2.500 tamponi in arretrato (adeguatamente conservati). Un super lavoro che in certe giornate, come domenica 26 ottobre, ha portato a processare in un solo giorno ben 1.487 tamponi molecolari. Ora che il peggio è passato e c’è una cabina di regia che ogni mattina, in base alle prenotazioni dei tamponi, indirizza i flussi di campioni ai vari laboratori dell’Asl in modo che non ci siano ingolfamenti, le risposte arrivano al massimo in 48 ore (7 ore per i tamponi ospedalieri che hanno la priorità). Per gli antigenici cosiddetti veloci, per assurdo, si arriva anche a 72 ore se l’esito è positivo perchè in quel caso il tampone deve essere processato nuovamente secondo la procedura molecolare.
Può sembrare un’eternità, soprattutto per chi è a casa ad aspettare di sapere se è stato contagiato o no, ma la procedura di processamento è molto complessa.
Vediamola. Intanto va detto che che le varie postazioni Drive through inviano i tamponi tutti insieme a fine giornata e già in questo passaggio si perde un giorno. Una volta al laboratorio, la provetta viene sanificata e tracciata con un codice a barre, poi passa in uno specifico macchinario. Al Santo Stefano ce ne sono due: il primo processa 96 tamponi in 5 ore e mezzo che grazie a un nuovo estrattore appena arrivato possono diventare 4, il secondo macchinario processa 72 tamponi in 6 ore. Al termine, l’esito deve essere valutato dal medico o dal biologo per decidere se validarlo o se ripetere il passaggio nel macchinario. Procedimento questo che richiede un’altra ora. Fatta la validazione l’ufficio Igiene vede in tempo reale il responso, mentre i medici di medicina generale e il paziente, attraverso la piattaforma digitale, devono aspettare la firma.
Come si vede è un procedimento lungo e complesso che richiede tempo. I tamponi antigenici “rapidi” seguono una strada diversa e un macchinario diverso sistemato ina stanza a pressione negativa perchè al contrario del molecolare, il virus è attivo. La tempistica sarebbe dimezzata rispetto ai molecolari se non fosse che ben il 30% del campione ha bisogno della conferma che può arrivare solo dal processare il tampone con la linea usata per il molecolare e quindi i tempi si allungano. Il laboratorio può processare fino a 500 antigenici al giorno. Nel momento di semiparalisi ne sono arrivati mille al giorno per tre giorni anche perchè fino a oggi Prato e il Meyer erano gli unici ad avere il macchinario adatto. Da oggi si aggiunge anche l’ospedale di Pistoia. “Ringrazio il personale per quello che sta facendo. – ha detto il dottor Fusco – Nessuna squadra funziona con una sola punta di diamante. Non prendiamo giorno di recupero non so da quanto tempo e i validatori Covid entrano un’ora prima la mattina per smaltire il lavoro della notte. Vi assicuro che stiamo facendo l’impossibile per venire incontro a chi sta aspettando una risposta dal tampone”.

Commenta

Video per giorno

Novembre: 2020
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate