MARITO MORTO, MOGLIE DICHIARA CHE È VIVO PER CASA POPOLARE

Pistoia Patrizio Ceccarelli 13 Aprile 2021 56 Nessun commento

image

Per ottenere una casa popolare più grande attesta falsamente che il proprio marito, deceduto da anni, è ancora in vita. Per questo una quarantenne abitante sulla Montagna Pistoiese è stata denunciata in stato di libertà alla Procura di Pistoia dai carabinieri, per il reato di falso ideologico commesso da privato in atto pubblico e false attestazioni a pubblico ufficiale.
L’indagine ha avuto inizio nel marzo scorso, quando i servizi sociali dell’Unione dei comuni montani dell’Appennino Pistoiese, dopo aver esaminato la domanda di partecipazione al bando per l’assegnazione di alloggi popolari, presentata ad agosto dalla donna, di origini nigeriane, hanno notato qualcosa che non li convinceva. La donna infatti, nella propria domanda depositata con tanto di auto certificazione, aveva attestato che il suo nucleo familiare era composto da tre persone, ovvero lei, suo figlio e suo marito, confermando tale dichiarazione sia nei modelli Isee riferiti agli anni 2019, 2020 e 2021, che nell’atto sostitutivo di notorietà depositato a inizio marzo 2021. In realtà in paese la donna era sempre stata vista da sola e del marito nessuno aveva mai sentito parlare. Da qui la segnalazione, da parte dei servizi sociali, ai carabinieri della stazione di Cutigliano che hanno accertato che il marito della donna era deceduto addirittura più 7 anni fa. Per la quarantenne è quindi scattata la denuncia e l’esclusione automatica, da parte dell’Unione dei comuni montani, dal bando per l’assegnazione degli alloggi popolari.

Commenta

Video per giorno

Maggio: 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate