MASSACRATO DI BOTTE L’UOMO ACCUSATO DELL’OMICIDIO DI DENNY MAGINA

Livorno Rachele Campi 2 Aprile 2024 105 Nessun commento

image

E’ stato un agguato in piena regola, quello avvenuto ieri mattina tra via marradi e via Nardini. 10 persone casco in testa e bastoni hanno massacrato di botte Hamed Hamza, l’uomo che si definisce pugile, accusato dalla procura di Livorno di aver provocato la morte del 29 Denny Magina, nella notte tra il 21/22 agosto del 2022. Hamza fuori dal carcere stava facendo rientro a casa sul suo monopattino dopo essere stato in caserma per l’obbligo di firma. Dalle pressioni sui social ai fatti. Il pestaggio, poi più nessuno in strada forse qualche telecamera ha ripreso quanto accaduto ed Hamza e’ stato soccorso, il referto del pronto soccorso parla di una ferita alla testa e di un trauma cranico. L’uomo ha sporto denuncia. A scatenare la resa dei conti probabilmente l’intero iter della vicenda giudiziaria che lo vede implicato nella morte di Denny insieme ad altre due persone. Secondo le indagini sarebbe stato lui a sferrare un pugno al giovane facendolo precipitare da una finestra al quarto piano di una casa occupata nella periferia livornese. Hamza era in carcere per reati di droga, spaccio, poi per omicidio preterintenzionale, ma a causa di un tecnicismo, l’uomo è stato rilasciato un paio di settimane fa. Il motivo è legato alla misura che il gip ha dichiarato scaduta nel novembre scorso. Da questo momento in poi la libertà per Hamza che ha scatenato l’ira di qualcuno che probabilmente conosceva Denny.

Commenta

Video per giorno

Aprile 2024
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto