MAXISEQUESTRO DI ABBIGLIAMENTO IN UN PRONTO MODA

Prato Nadia Tarantino 18 Maggio 2023 321 Nessun commento

image

Cinquecentomila capi di abbigliamento per un valore di oltre un milione e mezzo di euro sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Prato in un pronto moda a conduzione cinese nel Macrolotto. E’ l’ultimo colpo assestato alla filiera della produzione e della commercializzazione di abbigliamento che riporta etichette con l’indicazione ‘made in Italy’ ma che in realtà non rispetta la normativa che obbliga a indicare i dati del produttore e la composizione tessile, due elementi fondamentali per garantire gli standard qualitativi.
L’ultimo sequestro, compiuto in queste ore, si somma ai precedenti che, solo a marzo, hanno interessato 42 attività commerciali per un totale di quasi 2 milioni e mezzo di capi con dicitura ‘100% Made in Italy’ o “Prodotto interamente in Italia’, in violazione della legge in vigore. Il volume dei capi sottoposti a sequestro raggiunge quindi i 3 milioni di pezzi per un valore di 9 milioni 300mila euro.
Continua l’impegno della guardia di finanza a tutela dell’imprenditoria che lavora nel rispetto delle regole di sicurezza ma che deve fare i conti con la concorrenza sleale. Un fenomeno a cui la guardia di finanza di Prato ha dichiarato guerra con una pressione che negli ultimi mesi è divenuta costante.

Commenta

Video per giorno

Maggio 2024
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto