MENO REATI DENUNCIATI, IL BILANCIO DELLA QUESTURA

Prato Nadia Tarantino 12 Aprile 2022 73 Nessun commento

image

Autorità ed elicottero in volo per festeggiare oggi, martedì 12 aprile, il 170° anniversario della fondazione della Polizia di Stato. “Esserci sempre”: questo lo slogan che ha caratterizzato la cerimonia che a Prato si è tenuta al museo Pecci. A fare gli onori di casa il questore, Giuseppe Cannizzaro che, nel suo discorso di apertura, ha sottolineato lo spirito di sacrificio che contraddistingue i suoi agenti e che ha consentito di raggiungere importati risultati investigativi. La festa è stata l’occasione per fare il punto sugli ultimi 12 mesi di lavoro. Rispetto all’anno precedente, il periodo aprile 2021 – marzo 2022 ha segnato una riduzione del 13 per cento dei reati denunciati e il calo ha riguardato in particolare le rapine e i furti nei negozi, diminuiti rispettivamente del 42 e del 38 per cento. Negli ultimi 12 mesi, sono stati 6mila gli equipaggi impegnati dalla questura sul territorio a fronte di 18.900 chiamate alla centrale operativa. Forte intensificazione delle attività di controllo e prevenzione, soprattutto nel centro storico. Le Volanti hanno arrestato 58 persone, il doppio rispetto all’anno prima ma c’è da ricordare che quello era il periodo di piena pandemia e quindi di lockdown, mentre le denunce sono state 792, circa 150 in meno. Sono 85 gli arresti compiuti dalla Squadra mobile e 225 le denunce a cui si aggiunge il sequestro di quasi 5 chili di droga e di 70mila euro in contanti.
Grande impegno nel contrasto alla violenza di genere: 346 le misure di prevenzione adottate per frenare maltrattamenti e stalking.
Altri numeri: l’Ufficio immigrazione ha trattato 17mila pratiche relative a regolarizzazioni e permessi di soggiorno; la polizia postale ha denunciato 46 persone per pratiche illegali on line recuperando 75mila euro; la polizia stradale a controllato quasi 4.300 veicoli e ne ha soccorsi quasi 540 in seguito ad avarie; la polizia ferroviaria ha identificato 12mila persone.
Gli agenti premiati.
Encomio solenne all’ispettore superiore Marco Nencioni e al sovrintendente Giovanni Marrano in servizio presso la Squadra Mobile per aver preso parte, nel 2018, all’indagine China Truck sulla mafia cinese.
Encomio all’ispettore superiore Marco Nencioni, al sovrintendente Giovanni Marrano, all’assistente capo coordinatore Paolo Semeraro, all’assistente capo coordinatore Andrea Barca in servizio presso la Squadra Mobile, per aver preso parte, nel 2017, all’indagine sui baby calciatori e su altri reati in materia di appalti pubblici.
Encomio al viceispettore Angelo Caiazzo in servizio alla Digos per aver preso parte, nel 2016, ad una indagine sullo sfruttamento del lavoro in un’azienda vitivinicola.
Lode all’assistente capo coordinatore Nadia Santarelli, in servizio presso l’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico per l’arresto, nel 2017, di due malviventi in seguito alla rapina compiuta ai danni di una donna.
Lode all’agente scelto Domenico Borrelli in servizio presso l’ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico per aver tratto in salvo, nel 2017, un uomo che aveva manifestato l’intento di suicidarsi.
Lode all’assistente capo coordinatore Andrea Barca, all’assistente capo coordinatore Gianluca Mignacco per avere, nel 2018, contribuito a disarticolare un’organizzazione cinese di stampo mafioso.

Commenta

Video per giorno

Maggio 2022
L M M G V S D
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate