MEYER: IN AUMENTO LE POLMONITI DA MYCOPLASMA

Firenze Maria Teresa Rabotti 20 Giugno 2024 56 Nessun commento

image

Da febbraio a oggi sono state riscontrate 50 infezioni quando negli ultimi quattro anni i casi erano stati molto rari. Il numero delle polmoniti provocate dal mycoplasma pneumoniae è in aumento. Il sistema di sorveglianza attivato dal Laboratorio di immunologia del Meyer ha rilevato una impennata di questa patologia, determinata dal batterio che colpisce in prevalenza le vie respiratorie. Al momento il trend è ancora in crescita.  Tra i pazienti colpiti dall’infezione, circa il 50% necessita di un ricovero. Il mycoplasma può colpire a qualunque età, ma è più evidente nei bambini e negli adolescenti. Provoca per lo più polmonite, che si manifesta con febbre e tosse secca persistente. Normalmente, la polmonite da mycoplasma pneumoniae è meno grave di quella provocata da germi conosciuti per essere più invasivi, come lo pneumococco. Talvolta, però, anche il mycoplasma può causare complicanze gravi come anemia emolitica, o infiammazioni del cuore e del cervello. È importante fare una diagnosi corretta e rapida, perché la malattia deve essere curata con antibiotici specifici; non tutti gli antibiotici, infatti, sono efficaci contro questo germe. La diagnosi si può fare rapidamente con metodiche molecolari specifiche su tampone faringeo; è quello che fa il Meyer, per i suoi piccoli pazienti,  ricercando la presenza di mycoplasma pneumoniae e molti altri patogeni respiratori. “Individuare prontamente i casi è fondamentale – spiega la professoressa Chiara Azzari, responsabile del Laboratorio –  immaginiamo ad esempio quanto sia importante sapere che un bambino ha la pertosse: non è soltanto per dare al piccolo la giusta terapia antibiotica, ma è anche per consigliare ai genitori di tenere il bambino lontano da una sorellina appena nata. Sappiamo bene infatti che la pertosse può essere mortale in bambini sotto l’anno di vita. È sufficiente essere piccoli per correre questo grave rischio; non importa avere patologie concomitanti. La diagnosi rapida e la sorveglianza “accanto al letto del paziente” significano quindi anche casi gravi evitati, bambini salvati”.

Commenta

Video per giorno

Luglio 2024
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto