MIGRANTI: ORDINANZA REGIONE PER DECONGESTIONAMENTO VICOFARO

Pistoia Patrizio Ceccarelli 8 Ottobre 2020 65 Nessun commento

image

“Adeguato decongestionamento” dei migranti presenti nella Comunità di Vicofaro, a Pistoia, che saranno trasferiti in altre strutture, così da “ridurre il sovraffollamento e assicurare idonee misure di prevenzione” del Coronavirus. Lo stabilisce un’ordinanza firmata ieri dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, che rappresenta l’ultimo atto del governatore uscente. In vigore da oggi, l’ordinanza chiede alla Asl Toscana centro di procedere “con il ricollocamento dei soggetti presso strutture di cui abbia la disponibilità o, in mancanza, presso strutture di terzi messe a disposizione a titolo di comodato gratuito”. Adesso proseguono le ricognizioni da parte della Curia di Pistoia per individuare, d’intesa con l’Asl, i luoghi e le strutture destinate ad ospitare, in piccoli gruppi, i rifugiati. Una volta definito il quadro delle sistemazioni verrà firmata una convenzione tra Asl e Curia. L’Asl dovrà indicare in numero massimo di ospiti che, d’ora in poi, potranno trovare accoglienza nella parrocchia di Vicofaro e poi presenterà un bando per individuare il soggetto che gestirà sorveglianza, pulizia dei locali e assistenza degli ospiti delle strutture.
“Confidiamo nella capacità di dialogo e nella buona volontà da parte di tutti gli attori, affinché si possano risolvere tutte le criticità connesse alla vicenda”. Così, in una nota, la Diocesi di Pistoia. “La Chiesa di Pistoia – sottolinea la Diocesi – conferma di mettere a disposizione fin da subito alcune strutture nella disponibilità della Diocesi affinché siano utilizzate per ospitare e gestire i migranti attualmente presenti a Vicofaro”.
“Adesso – afferma il sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi – ci sono tutti gli elementi per risolvere questa vicenda, e quindi è fondamentale che siano rispettati gli impegni presi al tavolo. Finalmente questa ordinanza dà ragione alle posizioni tenute dal Comune: quella struttura non poteva e non può accogliere un numero tanto elevato di persone e non può essere gestita come è stato finora. Questo tipo di gestione non poteva e non può infatti trovare l’appoggio delle istituzioni”. “Con questa ordinanza viene messo nero su bianco che lì c’è un problema da risolvere – aggiunge Tomasi -, a tutela delle persone accolte e degli abitanti di quella zona, che devono, anche loro, essere tutelati. Adesso siano rispettati gli impegni presi: entro breve dovrà essere trasferita la maggior parte degli ospiti della struttura, che potrà accogliere fino ad un massimo di 20 persone nell’ambito di un percorso di accoglienza realizzato nel rispetto delle regole”.

Commenta

Video per giorno

Ottobre: 2020
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate