MODA, A RISCHIO ORDINI

Firenze Gigliola Caridi 7 Aprile 2020 66 Nessun commento

image

Le filiere di Pmi del sistema moda fiorentino sono “a rischio estinzione” senza una riapertura delle attività produttive programmata dopo il 14 aprile: è l’allarme lanciato da Confindustria Firenze, che chiede di “tornare a produrre, in totale rispetto delle norme di tutela e sicurezza dei lavoratori”. “Sono loro i primi a chiederci di riaprire, perché si rendono conto dei problemi ai quali stiamo andando incontro”, afferma David Rulli, presidente della sezione Moda di Confindustria Firenze, spiegando che “molte aziende hanno già ordini in casa per i prossimi 2 o 3 mesi. Ordini su cui grava pesantemente la possibile richiesta di annullamenti, causata della stagionalità dei prodotti. Per la filiera, soprattutto per le piccole e medie imprese, sarebbe un colpo mortale, perché gli annullamenti andrebbero a sommarsi ad una perdita di fatturato, ad essere ottimisti, già ad oggi stimata intorno al 40%. Un danno economico cui difficilmente molte riuscirebbero a sopravvivere”. Secondo Rulli “non vogliamo fare business, ma tutelare posti di lavoro”, e “se lo stop delle nostre imprese proseguirà a lungo, rischiamo di perdere quel capitale di competenze e conoscenze, vero patrimonio delle nostre imprese, che ha reso il nostro polo della pelletteria fiorentina e le aziende della moda in generale incontrastate eccellenze e bandiere del made in Italy nel mondo”.

Commenta

Video per giorno

Maggio: 2020
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate