MORTA NELL’ORDITURA, DUBBI ANCHE SU MACCHINARIO GEMELLO

MONTEMURLO Nadia Tarantino 13 Maggio 2021 131 Nessun commento

image

Avrebbe trovato ulteriore fondamento il sospetto che l’orditoio che ha trascinato via e ucciso Luana D’Orazio, la mamma ventiduenne morta il 3 maggio nell’orditura Luana di via Garigliano a Oste, venisse utilizzato senza le protezioni antinfortunistiche. E’ stato l’esame compiuto ieri, mercoledì 12 maggio, sul macchinario gemello, a convincere gli investigatori che la contestazione di aver rimosso i meccanismi destinati a prevenire gli infortuni sul lavoro, mossa nei confronti degli indagati – Luana Coppini, titolare della ditta, e Mario Cusimano, manutentore (avvocati Rocca e Mercuri per la prima e Camerini per il secondo) – stia in piedi. E’ quanto sostiene la procura secondo la quale il perito incaricato di valutare e esaminare il funzionamento, la meccanica, lo stato e la gestione dell’orditoio, anche attraverso una comparazione con il macchinario gemello, avrebbe rilevato un’alterazione dei sistemi di sicurezza. Il macchinario è partito anche con la saracinesca alzata ma si tratta di stabilire se ci sia una fase della lavorazione che consente l’avvio anche senza che tale cautela sia inserita. Presto per aggiungere altro: le tante domande ancora aperte troveranno risposta dall’esame della macchina che si è portata via la giovane operaia. L’orditoio sarà sottoposto a perizia dopo lo studio della scheda tecnica e forse alla presenza di tecnici della casa madre – la tedesca Karl Mayer Texilmachine Fabrik – per evitare che un qualsiasi intervento modifichi lo stato delle cose.
La procura ha stabilito in sessanta giorni il termine entro il quale il perito dovrà consegnare la relazione ma le risposte potrebbero arrivare prima se sarà confermata la volontà di convocare in anticipo l’esperto.
Alle operazioni peritali cominciate ieri hanno preso parte anche i consulenti nominati dalla difesa degli indagati, quelli nominati dai legali che assistono la famiglia della vittima, i vigili del fuoco e i tecnici della Asl.

Commenta

Video per giorno

Giugno: 2021
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate