NARDELLA: IL PD E’ A UN BIVIO O CAMBIA O SI ESTINGUE

Toscana Chiara Valentini 21 Febbraio 2021 56 Nessun commento

image

“Il PD è a un bivio, se non cambia si estingue”. Così il sindaco di Firenze si inserisce nel dibattito interno del Partito democratico che anche in Toscana vive le sue crepe. Domani una direzione regionale  dovrebbe rappresentare la resa dei conti tra la segretaria Bonafé e il suo vice, lo zingarettiano Valerio Fabiani che lei vorrebbe sostituire; temi caldi sul tavolo anche l’alleanza per le prossime amministrative tra PD e movimento 5 stelle (invece che con Italia Viva), il nono assessore della Giunta Giani, arenato sulle correnti (e sul no di Italia Viva, non determinante in aula ma i rapporti di coalizione non son fatti solo di voti). Ecco, questo è il clima Toscano. Non proprio il migliore per far sì che “sindaci e governatori si facciano sentire con idee e proposte forti”, auspica Nardella nella sua intervista a La Nazione. Il sindaco di Firenze, membro della direzione nazionale, fa riferimento al Nazzareno: “Quello che più mi preoccupa è che sta diventando il partito dell’establishment: autoreferenziale, lontano dal Paese reale e legato all’apparato romano, in cui comandano esclusivamente le correnti, che non si dividono sulle idee ma sui posti”. Quanto ai temi di cui il Partito (anche toscano) sta discutendo, secondo Nardella  l’alleanza con il M5s “non ha prospettiva strategica”, è avventata e, quando è stata fatta a freddo, fallimentare; e Conte “mi pare il leader in pectore dei 5 Stelle”, non “di un’alleanza interforze”. 

Commenta

Video per giorno

Febbraio: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate