NOMINATI I NUOVI PRESIDI DEL DATINI E DEL DAGOMARI

Prato Toscana TV 14 Luglio 2021 305 Nessun commento

image

Cambio della guardia all’Istituto Dati, dove al posto del dirigente scolastico Daniele Santagati arriva Francesca Zannoni, preside all’Istituto Comprensivo Levi mentre Claudia del Pace, che ha diretto l’Ic Mascagni, subentra a Gabriella Fabbri al Dagomari. Entrambe hanno chiesto il trasferimento in sostituzione dei colleghi che dal prossimo anno scolastico saranno in pensione. Restano quindi scoperti i due istituti comprensivi oltre alle Don Milani, retta a interim da Santagati. Le nomine verranno fatte ad agosto, attingendo alla graduatoria del concorso per dirigenti scolastici. L’assegnazione delle cattedre per gli insegnanti precari, salvo cambiamenti dell’ultima ora, avverranno a metà agosto, già iniziate quelle per il ruolo. Una scelta voluta dal ministro Bianchi per arrivare all’inizio dell’anno scolastico con quasi tutte le cattedre coperte.
Se per quanto riguarda il personale si procede in modo spedito, restano ancora problemi per gli spazi nelle scuole superiori. Il Dagomari, nonostante l’assegnazione del primo piano centro Ventrone a San Giusto, resta scoperto per almeno 5 classi, così gli studenti ruoteranno sulle aule secondo un preciso orario. “Avremmo voluto tutto il centro Ventrone – spiega la dirigente scolastica Gabriella Fabbri – in modo da recuperare almeno 2 aule, ma non c’è stato concesso. Abbiamo anche dovuto rifiutare il trasferimento da altre scuole di almeno una sessantina di studenti. Nonostante questo, continuiamo ad avere problemi di spazio. Speriamo che la scuola di legno, che la provincia costruirà a servizio del Polo di Reggiana, possa essere pronta per il prossimo anno e assegnata alla nostra scuola.”
Il cantiere, intanto, è iniziato e secondo il cronoprogramma per il prossimo anno scolastico 2021/22 dovrebbe essere pronta. Procedono anche le pratiche per la realizzazione della succursale del Brunelleschi a Oste, la Provincia ha affidato l’incarico per la fattibilità, nonostante la richiesta di alcuni docenti di realizzare la scuola in zona Pecci. Il progetto per l’ampliamento del liceo artistico era stato presentato il 30 aprile nell’ambito delle opere finanziabili con il Recovery Fund, una scelta che secondo la Provincia era stata condivisa anche con gli insegnanti. In attesa di avere la nuova sede, i tempi comunque sono lunghi, i ragazzi ruoteranno tra i due plessi di Montemurlo, quello di via Maroncelli e sopra il distretto sanitario, e l’ex caserma dei vigili del fuoco di via Galcianese, restano senza sede tre classi.
Il Marconcino verrà assegnato completamente al Marconi, che nel frattempo ha ampliato e modernizzato i laboratori. Ancora senza soluzione il problema del liceo Livi che in parte si appoggia al Rodarino, ma all’appello mancano ancora 6 aule. La Provincia aveva aperto una manifestazione d’interesse per l’assegnazione temporanea di una sede, sono arrivate tre proposte che sono al vaglio dei tecnici. Nell’ultimo consiglio d’istituto era stato anche chiesto di firmare un contratto di affitto di almeno tre anni, in modo da non dover affrontare ogni settembre il problema e dare maggiori sicurezza ai genitori in fase di orientamento scolastico.
Resta comunque l’incertezza sulle modalità di ripresa del nuovo anno, sicuramente al 100% degli studenti e con la mascherina, ma se l’adesione alla campagna vaccinale sarà alta non servirà il distanziamento. Viceversa si dovranno organizzare le classi con meno studenti, e questo aggiungerebbe ulteriori problemi a una carenza storica di aule.

Commenta

Video per giorno

Settembre: 2021
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate