OMICIDIO LA QUERCE, INCREDULI FAMILIARI E VICINI DI CASA

Prato Nadia Tarantino 29 Settembre 2020 273 Nessun commento

image

In passato Mirko Congera, 44 anni, era finito nei terminali delle forze dell’ordine: all’attivo qualche precedente giudiziario, uno per truffa. Disoccupato da tempo come Christian Ottavi, l’amico quarantatreenne finito in carcere con l’accusa di averlo ucciso sferrandogli diverse coltellate una delle quali, quella mortale, tra il collo e la scapola. Daniela Gioitta, convivente della vittima, è riuscita a sottrarsi alla furia omicida: anche lei ferita alla gola, è uscita nel cortile sul quale si affacciano le case dei genitori, della sorella e di altri familiari, ha urlato e ha fatto il nome dell’aggressore. Nel cuore della notte il tratto della Querce di via Firenze noto a tutti come la strettoia, è stato illuminato a giorno dalle sirene delle ambulanze, delle auto dei carabinieri e, da ultimo, dal carro funebre della Misericordia che ha trasferito all’ospedale di Pistoia il cadavere di Mirko Congera. Una coppia normale: così parenti, vicini di casa e conoscente descrivono Mirko e Daniela. Una relazione cominciata una quindicina di anni fa e più di recente trasformata in una convivenza.
Nessuno ha visto, nessuno ha sentito niente prima della richiesta di aiuto di Daniela Gioitta. Se i due amici abbiano litigato, se ci sia stata una discussione nei momenti precedenti alla tragedia o se invece sia avvenuto tutto all’improvviso come se l’arrestato fosse arrivato a casa della coppia con l’intento di colpire a morte, è difficile da ipotizzare al momento. Di certo c’è che nessuno aveva mai avuto sentore che potesse consumarsi una tragedia.
La famiglia Gioitta, originaria della Sicilia, vive da tantissimi anni alla Querce e Mirko Congera si era inserito bene e frequentava attivamente la frazione, cliente abituale del circolo dove la suocera è volontaria. Al circolo si vedeva spesso anche l’arrestato, descritto con le stesse parole usate per la vittima: un uomo tranquillo, normale, uno come tanti almeno all’apparenza.

Commenta

Video per giorno

Ottobre: 2020
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate