PISTOIA OTTIENE DA PNRR 20 MLN PER QUARTIERE S. LORENZO

Pistoia Patrizio Ceccarelli 13 Gennaio 2022 90 Nessun commento

image

“I 20 milioni che abbiamo ottenuto per questo quartiere sono il frutto del lavoro svolto pensando al futuro della città e alla riqualificazione complessiva di intere aree e comparti. Non ci siamo cioè fermati al recupero degli edifici ma abbiamo voluto guardare oltre, verso una rigenerazione complessiva che possa passare dagli elementi centrali per una comunità, come il verde, le scuole, la mobilità sostenibile, la conservazione e la tutela degli edifici di valore storico e architettonico, la conservazione del patrimonio dell’Amministrazione, le piazze e, più in generale, i punti di aggregazione”. Così il sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi, illustrando stamani il piano per la riqualificazione del quartiere di San Lorenzo, nel centro storico della città. Si tratta di uno dei piani di intervento candidati dall’amministrazione comunale ai fondi del Pnrr, per il quale il Comune ha ottenuto un finanziamento appunto di 20 milioni dal MInistero dell’Interno. “Siamo orgogliosi di aver portato a Pistoia 20 milioni di euro garantendo la riqualificazione complessiva del quartiere e, in particolare, la riapertura delle scuole ‘Frosini’, che ho avuto l’onere di chiudere appena diventato sindaco – ha aggiunto Tomasi -. L’obiettivo era, fin dall’inizio, riaprire quel plesso restituendolo alla città. Per quanto riguarda invece ‘Il Melograno’, con questo progetto potremo trasformarlo in uno spazio 0-6, concludendo il lavoro già iniziato negli anni scorsi”. I fondi del Pnrr riconosciuti al Comune per la riqualificazione del quartiere sono così suddivisi: 8.703.900 euro per il complesso di San Lorenzo e la chiesa di Sant’Ansano, 1.901.200 per la piazza e le aree limitrofe, 1.746.700 per Villa Benti, 2.727.700 per la ricucitura del tessuto urbano attraverso la realizzazione di piste ciclabili, 4.094.700 per le scuole Frosini, 824.833 euro per Il Melograno. Il Comune, che è soggetto attuatore degli interventi, dovrà aggiudicare i lavori entro il 30 giugno 2023 e terminarli entro il 31 marzo 2026. L’anno in corso, quindi, sarà impiegato sia per la fase progettuale (ad eccezione delle scuole che hanno già gli esecutivi pronti) che, nella parte finale, per l’avvio delle procedure di gara per l’affidamento delle opere.

Commenta

Video per giorno

Gennaio: 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate