PITTI E LA CRISI ECONOMICA

Firenze Rachele Campi 12 Gennaio 2021 61 Nessun commento

image

Apre oggi on line Pitti Connect Uomo 99. La Fiera è dunque in formato digitale, una scelta condivisa anche in altri settori, con l’unico scopo di non fermare l’economia. Per la prima volta la città di Firenze non si accorgerà dell’evento, che nella normalità attira stilisti, buyer, fashion blogger da tutto il mondo riconosciuti spesso per la stravaganza, per gli eccessi di stile. Non arriveranno camion e furgoni per scaricare gli abiti dei brand più conosciuti e intorno alla Fortezza da Basso non si resterà imbottigliati nel traffico. Sul fronte numeri, non si può non notare il calo del fatturato del settore. Secondo il Centro studi Confindustria moda, crollano i consumi interni così come l’export con un meno 16,7%. La previsione è quella di chiudere il 2021 scendendo sotto gli 8,3 miliardi. Se da un lato si perde, la branca delle catene e dell’e commerce cresce del 5,3% e del 24,5%.
Saranno 250 gli gli espositori sulla piattaforma Connect. Le collezioni del prossimo autunno inverno resteranno on line fino a marzo. Questa settimana parte con lo streaming dei big. L’inaugurazione è riservata allo stilista Brunello Cucinelli, poi Herno, Kiton e infine Lardini. La moda che di per se anticipa sempre i tempi vuole guardare al futuro grazie anche “a una campagna vaccinale già iniziata”, dice Napoleone. “Sul sistema Pitti, che comprende Uomo, bimbo, filati e fragranze -, continua – stiamo investendo”.

Commenta

Video per giorno

Gennaio: 2020
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate