PRESENTATO NUOVO CENTRO SPORTIVO FIORENTINA

Firenze Rachele Campi 7 Ottobre 2020 91 Nessun commento

image

Scherza il sindaco Francesco Casini con il patron della Fiorentina Rocco Commisso, ma non ci scordiamo che in ballo c’è un investimento da 75 milioni di euro. Il più grande mai fatto sul territorio di Bagno a Ripoli dove sorgerà il nuovo centro sportivo viola, il più complesso e completo in Italia. Questa mattina è stato presentato il progetto con tanto di proiezioni illustrate dall’architetto Marco Casamonti. Cosa manca perchè tutto questo si realizzi? L’approvazione della variante urbanistica. Del centro se ne parlava un anno fa, precisamente il 27 giugno. Casini portava a Commisso la sua idea, che viaggiava di pari passo con quella già avuta dagli ex proprietari della squadra, i Della Valle, che avevano ipotizzato il centro a Campi Bisenzio. Altro luogo, altro budget. A suo tempo si parlava di un investimento da 30 mln. Ma le cose cambiano, i progetti crescono. Commisso ribadisce più volte che vuole lasciare a Firenze qualcosa di bello, sostenibile, di verde. Certo non è stato facile arrivare ad un disegno dettagliato. In Italia si sa, il sistema procedurale per certi tipo di impianti è complicato, se poi di mezzo c’è anche la soprintendenza i tempi e i costi si allungano. Nel sito dove sorgerà il nuovo centro sportivo, infatti, sono state ritrovate le fondamenta di una fattoria di epoca romana e dei tumoli con la presenza di ossa umane. Sono dovuti intervenire gli archeologi, ma l’area è grande, pari a 25 ettari complessivi. 22 ettari saranno destinati agli edifici e 3 al parco. L’orientamento dei campi da calcio seguirà la linea della centuriazione romana. Sempre per venire incontro alla soprintendenza, ai vincoli paesaggistici e anche al buon gusto. Le strutture avranno al massimo un primo piano. La villa Fattoria sarà sede di rappresentanza, poi spazio ai campi da calcio in alcuni casi con tribune e con manto riscaldato, come quello dello stadio Artemio Franchi, alle palestre, alla piscina, alla sala conferenza, alle foresterie. Ci sarà un’area dedicata a eventi e concerti, una cappella in marmo bianco e gli uffici dei dipendenti. Sul fronte sostenibilità i tetti raccoglieranno l’acqua piovana e saranno coperti da pannelli fotovoltaici di colore verde per dare un minor impatto visivo dall’alto. La piana di Bagno a Ripoli resta tale. Non ci saranno stravolgimenti, verranno lasciate le 300 piante di ulivo esistenti per non abbandonare la vocazione agricola del territorio. All’interno del centro sportivo ci si muoverà solo con piccole macchine elettriche. Le persone che ci lavoreranno saranno 400. Un passo importante quindi che convoglierà nell’unico centro di Bagno a Ripoli tutte le attività della Fiorentina, attualemente sparse in altre sedi prese in affitto. I lavori dovrebbero partire a gennaio 2021 e terminare dopo un anno. Niente da dire sul progetto del nuovo stadio e sulla squadra e le sue vittorie. Una cosa alla volta dice Rocco Commisso.

Commenta

Video per giorno

Ottobre: 2020
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate