RIAPERTURE: ACCORDO NELLA NOTTE TRA GOVERNO E REGIONI

Toscana Daniele Magrini 16 Maggio 2020 43 Nessun commento

image

Accordo nella notte tra Governo e Regioni, dopo una intera giornata di ordini e contrordini. Alla fine le Regioni hanno prima trovato l’accordo nella loro Conferenza. Poi, nella notte, il Consiglio dei Ministri ha di fatto recepito quanto concordato dalle Regioni. Ora mancano formalmente gli atti normativi, ma lunedi 18 maggio riaprono tutte le attività economiche, produttive e sociali (bar, ristoranti, stabilimenti balneari, parrucchieri, estetisti, piscine, palestre, musei) Per muoversi dentro la regione in cui si vive, a partire dal 18 maggio 2020, non sarà più necessaria l’autocertificazione. Gli spostamenti saranno liberi – anche se permane il divieto di assembramento – e si potrà far visita anche agli amici oltre che ai congiunti. In sostanza si potrà tornare a circolare liberamente. Non saranno più in vigore anche le limitazioni per andare nelle seconde case. Fino a domani si potrà andare solo dalla mattina alla sera per manutenzione: da lunedì invece sarà autorizzato anche il trasferimento nelle seconde case.
Restano invece in piedi quelle che sono le ultime e uniche regole per scongiurare i contagi: il distanziamento sociale, l’obbligo di usare le mascherine negli ambienti chiusi e quando non è possibile quello di mantenere le distanze, e il divieto di uscire di casa in presenza di sintomi. Per quanto riguarda alcune attività produttive, il protocollo approvato dalle Regioni prevede modalità molto precise: negli alberghi sarà sempre obbligatorio indossare la mascherina negli spazi comuni, così come nei negozi, dove verranno forniti guanti monouso per poter toccare la merce. Nelle spiagge libere sarà istituita una sorveglianza per il mantenimento della distanza di sicurezza, negli stabilimenti gli ombrelloni dovranno avere uno spazio disponibile di dieci metri; sdraio e lettini andranno disinfettati ad ogni cambio cliente. Il metro di distanza dovrà essere rispettato anche nei negozi di parrucchieri ed estetisti. Nei bar si entra solo con mascherina e dopo fila: l’ingresso sarà contingentato in base all’ampiezza del locale. Al ristorante, menù di carta, niente buffet e camerieri con guanti e mascherina. Tra un tavolo e l’altro dovranno esserci due metri. Sul fronte della prevenzione dei contagi, indispensabile dopo questa decisione di apertura totale, proprio ieri la Regione Toscana aveva varato un’ordinanza che prevede una precisa dinamica per test sierologici, tamponi e quarantene.

Commenta

Video per giorno

Maggio: 2020
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate