RIAPRONO LIBRERIE, CARTOLERIA E NEGOZI DI ABBIGLIAMENTO

Prato Alessandra Agrati 14 Aprile 2020 60 Nessun commento

image

Da oggi, 14 aprile cartolerie, librerie e negozi di abbigliamento per bambini possono riaprire, una decisione comunicata dal premier Conte venerdì 10 aprile e ulteriormente rivista dal governatore della Toscana Enrico Rossi che ha aggiunto nuove misure restrittive come ad esempio la distanza stra persone di 1,80 metri e l’obbligo di fornire ai clienti guanti monouso e gel sanificatore per le mani.
Tutto questo nel fine settimana di Pasqua, e così i commercianti che si sono riusciti ad organizzare oggi hanno alzato la saracinesca, con modalità diverse.
“Ho maturato una decisione dettata da condizioni pratiche, burocratiche e spero dal buonsenso spiega Sandra Bandini titolare della Libreria cartoleria Gori – il negozio per le norme di sicurezza richieste non avrebbe quell’aspetto di ‘salotto’, di luogo di incontro, di spazio dilatato dove scegliere con cura, fare due chiacchiere ma dovrà avere ingressi contingentati, passaggi rapidi all’interno, non è igienico toccare libri e altri oggetti e si devono indossare mascherina e guanti nuovi. Dovrò creare percorsi, sistemare in modo diverso l’esposizione e il punto cassa. Per questi cambiamenti ci vorrà tempo e quindi troveremo una modalità per ciascuno, anche perchè non mi è chiaro come secondo rossi debba sanificare gli ambienti.”
L’attività di consegna online continua grazie anche al fondo Nw Consulenza e Marketing che garantisce un servizio gratuito: “L’ho fatto in queste settimane e continuerò a farlo – conclude l’imprenditrice perché credo che si debba continuare a restare a casa per sconfiggere il virus”
La libreria Giunti al Punto ha pubblicato un post sulla sua pagina Facebook in cui annuncia a giorni l’apertura dopo le operazioni di sanificazione, serrande abbassate alla Feltrinelli.
Alla Cartoleria Paperbook la vendita tradizionale riparte nel pomeriggio, la mattina serve ai titolari per sanificare l’ambiente e organizzare la presenza dei clienti in negozio: “La pubblicazione della legge regionale da parte di Rossi – spiega Pietro Piccardi – ci ha colti impreparati, dobbiamo fornire guanti monouso a tutti i clienti e sinceramente è un costo elevato in proporzione a certe spese, penso ad esempio a una fotocopia. Ci stiamo comunque organizzando per mantenere le distanze con e fra i clienti. Continuiamo al vendita online”.
Aperti i negozi di abbigliamento per bambini con le collezioni primaverili. “Siamo i capofila di questa fase soft di apertura – spiega Sandra Orlandi di Liquirizia – oltre a rispettare le prescrizioni nazionali e regionali abbiamo messo a punto anche un modello di vendita: saranno i genitori a provare ai bambini vestiti e scarpe in modo da mantenere le distanze, lavoriamo anche su appuntamento e continuiamo la vendita online. Per quanto riguarda i dipendenti si misureranno la febbre all’ingresso e all’uscita di ogni turno di lavoro e la temperatura sarà segnata su un’apposita tabella. Ai clienti daremo noi i guanti monouso e dovranno seguire un percorso tracciato per terra. Per quanto riguarda le scarpe utilizzeremo uno strumento particolare che in base alla lunghezza assegna il numero in modo da trovare prima possibile la scarpa giusta”. Qualche dubbio sulla motivazione da scrivere sull’autocertificazione e se una mamma si può recare in negozio con più di un figlio al seguito.
Da Minimoda invece si apre la mattina mentre il pomeriggio è dedicato alle vendite online e a quelle su appuntamento: “Siamo una speranza in questo momento buio- spiega Erika Bardazzi titolare del negozio – vedere i negozi aperti è sicuramente importante anche se avremmo voluto aprire insieme agli altri, comunque ci siamo organizzati sanificando tutto, il negozio è abbastanza grande da permettere di mantenere le distanze, abbiamo tracciato per terra un percorso di entrata e di uscita, inoltre cercheremo di sanificare per quanto possibile i vestiti provati dai clienti. Cambierà sicuramente la modalità visto che generalmente venivano in negozio mamme nonne e bambini.”
Pronta a ripartire anche Simona Abbigliamento Calzature che ha postato sulla propria pagina facebook un video con le istruzioni per accedere nel negozio.

Commenta

Video per giorno

Maggio: 2020
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate