ROGO BANDIERA UCRAINA, INDIVIDUATO PRESUNTO RESPONSABABILE

Pistoia Patrizio Ceccarelli 21 Giugno 2022 77 Nessun commento

image

È un cinquantenne italiano, il presunto responsanbile del rogo della bandiera ucraina che era appesa alla cancellata della chiesa parrocchiale di Montale (Pistoia). Determinanti, ai fini dell’identificazione, sono state le immagini dell’impianto di videosorveglianza e l’efficienza dei carabinieri di Montale e degli agenti della Digos, che hanno partecipato all’indagine. L’uomo è stato individuato mentre camminava nel centro della cittadina, poco distante dalla piazza della chiesa, e subito raggiunto da una pattuglia dei carabinieri di Montale, che lo hanno portato in caserma. Pare che indossasse gli stessi abiti con i quali, domenica, poco prima della messa delle 8, era stato ripreso mentre dava fuoco alla bandiera, noncurante della presenza delle telecamere e sembra anche della presenza di alcuni testimoni. Dal canto suo il parroco, don Paolo Firindelli, ha fatto sapere che ha già ordinato la stoffa con i colori dell’Ucraina per realizzare la bandiera delle stesse dimensioni di quella distrutta, assicurando che sarà riposizionata al più presto sulla cancellata della chiesa, dove era stata posta all’inizio della guerra in segno di solirarietà nei confronti del popolo ucraino.

Commenta

Video per giorno

Giugno 2022
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate