SINDACO BIFFONI: ECCO LE PRIORITÀ PER IL 2020

Eleonora Barbieri 19 Dicembre 2019 77 Nessun commento

image

Andare avanti nella quotidianità senza perdere di vista la programmazione per concretizzare gli investimenti messi in campo nella precedente legislatura e in quella attuale, iniziata sei mesi fa con la vittoria alle elezioni comunali. Correrà lungo questi binari il lavoro della seconda giunta Biffoni nel 2020. E’ stato lo stesso sindaco a indicare la strada questa mattina, 19 dicembre, in occasione del consueto incontro con la stampa per la fine dell’anno. “Solo così si ottengono risultati tangibili, basta pensare al grande lavoro fatto e che ancora stiamo portando avanti sulle scuole dove tutte sono interessate da miglioramenti strutturali, ampliamenti o comunque interventi – ricorda Biffoni -. Lo stesso lavoro viene fatto in altri ambiti, come ad esempio l’edilizia sportiva dove nel 2020 la priorità sarà dato agli interventi nelle piscine e alla progettazione del nuovo complesso natatorio”.
Abbattimento del vecchio ospedale per far posto al parco urbano, realizzazione della palazzina aggiuntiva al Santo Stefano e del distretto di San Paolo, interramento della declassata al Soccorso. Sono tante le grandi opere che nel corso del 2020 dovrebbero essere almeno cantierizzate. “Con la sentenza del Consiglio di Stato il prossimo 20 febbraio finalmente sapremo chi si aggiudicherà i lavori. Noi siamo pronti sia sul finanziamento sia sul progetto, quindi a quel punto si potrà procedere”. Per il sottopasso del Soccorso procede la redazione del progetto definitivo per poi dare il via all’esecutivo e, successivamente, alla gara europea. “Importanti per la città, anche se non di nostra diretta competenza, sono poi la palazzina del nuovo ospedale per la quale c’è un finanziamento di 15 milioni ed in corso di redazione il progetto deifinitivo, mentre è in corso di validazione il progetto del distretto socio sanitario di San Paolo”, ricorda Biffoni.
Sotto il profilo del bilancio il prossimo anno non ci saranno aumenti di tasse e tariffe, con la Tari che negli ultimi anni ha visto un calo significativo grazie anche al lavoro di recupero dell’evasione che si attesta attorno ai 3,3 milioni di euro.
Infine una riflessione sul cambiamento dell’immagine della città: “Certamente l’immagine di Prato fuori dal nostro territorio sta cambiando e siamo diventati protagonisti di un dibattito di livello nazionale e internazionale su temi come l’economia circolare e il rinnovamento urbano. Chi fa analisi anche desuete di Prato stigmatizzandola come una comunità che ha solo problemi di immigrazione non legge i dati e il cambiamento anche sociale degli ultimi dieci anni – ribadisce il sindaco -. I problemi ci sono, vanno affrontati, non sono soddisfatto ancora dei risultati e dobbiamo continuare tutti a lavorare, ma non possiamo dire che niente è cambiato anche nei rapporti con la comunità cinese. Inoltre credo sia una preoccupazione di tutti, di ciascun cittadino di questa città, far conoscere il valore del nostro territorio e della nostra comunità. Valorizzare Prato, senza nasconderne le difficoltà, è un dovere per chiunque ami la propria città”.

Commenta

Video per giorno

aprile: 2020
L M M G V S D
« Mar    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate