TARIFFA RIFIUTI, STANGATA IN ARRIVO A PRATO

Prato Nadia Tarantino 31 Maggio 2022 157 Nessun commento

image

Stangata in arrivo: la bolletta della Tari (Tassa sui rifuti) a Prato aumenterà dell’8 per cento per il domestico, cioè le famiglie, e del 10 per cento per il non domestico, cioè tutte le altre utenze. Aumenti anche in tutti gli altri Comuni dell’area pratese che in questi giorni hanno dovuto tradurre il Piano economico finanziario in modo da far quadrare i conti sulla base dell’aumento del costo dei servizi ambientali registrato dall’Ato Toscana centro. All’appello del Comune di Prato mancano tre milioni e mezzo rispetto all’anno scorso e ciò è dovuto al fatto che, sul non domestico, ci sono 200mila metri quadrati in meno sui quali applicare la Tari per effetto di una riduzione delle utenze: 63 le aziende che non sono più sul territorio – così ha spiegato l’assessore al Bilancio – 39 quelle che hanno cambiato gestore. Ecco che il costo totale viene spalmato su un numero minore di utenze con un conseguente aumento dell’importo da versare. L’amministrazione ha mantenuto tutte le agevolazioni sociali del 2021 – valore 200mila euro – che saranno conteggiate nella bolletta del saldo.
Aumenti del 5 per cento sul domestico e del 9 per cento sul non domestico a Montemurlo dove il Comune, come Prato, conferma sconti e agevolazioni per le utenze più virtuose e per le fasce più deboli della popolazione. Un bando del valore di 90mila euro sarà pubblicato a giorni per consentire alle famiglie di ridurre il peso dell’aumento.
Forti critiche dai partiti di opposizione nel cui mirino finisce prima di tutto la Regione: il coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia parla di responsabilità del centrosinistra che governa ininterrottamente da 50 anni; la Lega rimprovera l’incapacità del governo regionale di attuare un piano dei rifiuti moderno e funzionale; Forza Italia insiste sul recupero dell’evasione Tari nella comunità cinese.
Si aggiunge la voce delle categorie: Confartigianato chiede chiarezza sulle cause e il congelamento degli aumenti ricordando che da anni si predica l’importanza della raccolta differenziata in chiave di risparmio economico che fino a oggi non si è mai realizzato, anzi la direzione è stata esattamente contraria.

Commenta

Video per giorno

Agosto 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate