TAULANT, A BREVE LA SCARCERAZIONE DALLA SVIZZERA

Firenze Rachele Campi 14 Gennaio 2021 84 Nessun commento

image

Potrebbero essere due tracce di sangue quelle trovate dai Ris nella cucina dell’appartamento di via Fontana a Firenze, luogo dove gli inquirenti sono convinti che siano stati uccisi i coniugi Pasho, trovati lo scorso mese fatti a pezzi e chiusi in 4 valigie nei pressi del carcere di Sollicciano. Per avere la certezza si dovrà attendere il risultato della scientifica, che sta lavorando anche sulle impronte che potrebbero essere state lasciate sulle valigie e sugli imballaggi che custodivano i corpi. Al momento le indagini sembrano aver subito un arresto, ma sul fronte processuale la decisione del tribunale del riesame, che ha respinto la richiesta di scarcerazione di Elona Kalesha, unica accusata del duplice omicidio, potrebbe portare la difesa della ragazza a cambiare strategia. Dal suo arrivo nel carcere di Sollicciano si è avvalsa della facoltà di non rispondere, ma vorrebbe dare la sua versione dei fatti, è quello che riferiscono i suoi avvocati che attendono di leggere le motivazioni del giudice. Una svolta potrebbe arrivare anche dal figlio dei coniugi uccisi, Taulant, che il 2 novembre 2015, anno in cui i Pasho sono stati uccisi, era appena uscito dal carcere. Una storia che potrebbe avere due scenari completamente diversi se solo fosse stabilita la data della morte di Shpetim e Teuta. Tra due giorni Taulant uscirà da un carcere svizzero, dove è detenuto per i reati di furto con scasso e violazione di domicilio. Per lui la Procura della Repubblica di Firenze ha richiesto un provvedimento di estradizione in Italia per l’esecuzione di una condanna a tre anni di reclusione. Una pena che l’uomo non ha mai scontato perchè fuggito da Firenze 4 anni fa quando ancora era agli arresti domiciliari per reati legati alla droga. Se Taulant non fosse già stato ascoltato dalla magistratura potrebbe essere questo il momento, come indagato o persona informata sui fatti, ma ad oggi l’unica certezza è che la sua ex fidanzata, con la quale conviveva, prima della fuga, è indagata per omicidio in concorso con ignoti.

Commenta

Video per giorno

Gennaio: 2020
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate