TECNOLOGIA IN 3D ARRIVA IN SALA OPERATORIA AL SANTO STEFANO

Prato Eleonora Barbieri 12 Marzo 2021 18 Nessun commento

image

Sembra un giocattolo per bambini che sognano di fare i medici, in realtà è l’esatta riproduzione tridimensionale molto accurata del rene di un paziente basata sulla tac che ha permesso all’unità di chirurgia generale dell’ospedale di Prato diretta dal dottor Stefano Cantafio di asportare il surrene con precisione millimetrica e quindi con minori rischi. E’ così che nelle sale operatorie del Santo Stefano fa ingresso la tecnologia 3D, una vera e propria svolta per la chirurgia di precisione soprattutto quando si vanno a toccare parti del corpo molto vascolarizzate. I modellini in 3D vengono realizzati sulla base della tac effettuata sul paziente da operare. Questo permette al chirurgo di studiare l’organo su cui intervenire a 360 gradi e simulare l’intervento chirurgico verificando le difficoltà prima di operare il paziente in modo da scegliere la strategia migliore e meno invasiva. Tale tecnologia apre scenari nuovi. Ecco il prossimo passo

Commenta

Video per giorno

Aprile: 2021
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate