TERZA “RIPARTENZA” IN PRESENZA PER LE SCUOLE SUPERIORI

Prato Alessandra Agrati 19 Aprile 2021 61 Nessun commento

image

Terzo primo giorno di scuola in un anno. Questa mattina 17 aprile, la metà degli studenti delle superiori è tornata in classe, fra una settimana il 100% potrebbero tornare a fare lezione in presenza. Ma intanto insegnanti e alunni assaporano il rientro dopo oltre un mese di Dad. “Ho provato una sensazione di gratitudine – spiega Raffaella Landolfo quinta Datini – mi è mancato il contatto con insegnanti e professori e soprattutto il confronto. Ora finalmente posso farlo e la scuola è l’unico posto dove possiamo tornare a dialogare”. L’ultimo ciclo di Dad è stato veramente pesante: “Per noi di quinta – spiega Mavi Calamai studentessa di 5 Datini – è fondamentale ritornare in presenza, sia per l’apprendimento sia per condividere anche i momenti di tensione per la maturità. Felici anche gli stessi insegnanti : “Fare lezione in classe – spiega Raffaella Rocchi docente di matematica Agraria – è completamente diverso, mi manca il contatto visivo ed emotivo con i miei studenti”. Ma per qualcuno c’è anche un po’ di preoccupazione: “Cerchiamo di garantire tutte le norme di sicurezza possibili- spiega Mascia Scirocco docente Gramsci Keynes – speriamo che vada tutto bene visto l’andamento dei contagi, sono comunque felice di tornare in classe e rivedere i miei studenti”. E sul fronte sanitario ci sono perplessità anche da parte dei dirigenti scolastici. “Con la nuova normativa regionale – spiega Stefano Pollini – presidente provinciale dell’associazione presidi – i ragazzi possono tornare in classe dopo 21 giorni anche se non si sono negativizzati. Una scelta che ci lascia perplessi visto che la scuola è una comunità. Per fortuna abbiamo trovato la comprensione delle famiglie che , spesso appellandosi a un dovere morale, hanno acconsentito a rimandare in classe i figli dopo che il tampone ha dato esito negativo”.
A preoccupare anche la tracciabilità, che lo scorso anno ha funzionato poco, e i trasporti che dalla prossima settimana dovrebbero tornare a lavorare a pieno regime tutti i ragazzi. Tornano invece a scuola di ragazzi di origine cinese, pochi gli assenti nelle superiori.
Ad apprezzare il rientro in classe sono soprattutto i ragazzi delle quinte che si preparano all’ esame di maturità. E’ sempre una grande emozione – spiega Niccolò Gherardini studente del quinto anno al Gramsci Keynes – ora ci aspetta un mese di intenso studio, l’unica preoccupazione è di poter essere infettato e contagiare i miei nonni, ma se tutti rispettiamo le regole non ci dovrebbero essere problemi.”
L’importante è essere in presenza e tornare a una sorta di normalità .” Il mio primo pensiero di questa mattina- racconta Alessio Buscemi ultimo anno Gramsci Keynes – è stato: almeno concludo il ciclo di studi non dietro a uno schermo, è veramente bello tornare in classe ”. Anche per è stata una liberazione. “Felice ed emozionato di tornare in classe – finalmente si riprende la socialità, ho un po’ di timore per i contagi, soprattutto di riportarlo ai miei nonni, ma se tutti siamo responsabili non ci dovrebbero essere problemi”.
E i ragazzi in classe hanno rispettato tutte le norme anti covid, al Dagomari tutti con la mascherina “Stufdiare in dad è molto difficile – spiega Gioele Tuca quinta Dagomari – in presenza è decisamente meglio, e oggi ho vissuto l’ennesimo primo giorno di scuola, anche se siamo ad aprile”. Una liberazione, il rientro in presenza anche per Jonathan Cabanda, ultimo anno Dagomari: “Finalmente dopo tanti giorni dietro uno schermo, posso rivedere i miei compagni e soprattutto i loro sorrisi, anche se coperti dalla mascherina”
Intanto la scorsa settimana si è tenuto un incontro del Tavolo di Coordinamento scuola-trasporti, organizzato dalla Prefettura che ha ripristinato il piano concordato ad inizio anno con la presenza di mezzi aggiuntivi, i tutor alle fermate per evitare assembramenti anche davanti agli ingressi delle scuole. Fra dieci giorni un nuovo incontro per fare il punto della situazione.

Video per giorno

Maggio: 2021
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate