TERZIARIO:CONFCOMMERCIO,47% IMPRESE PISTOIA RISCHIA CHIUSURA

Pistoia Patrizio Ceccarelli 4 Novembre 2020 77 Nessun commento

image

“Imprese del terziario in calo nella provincia di Pistoia: per la prima volta in dieci anni è segno meno per il turismo”. A lanciare il grido di allarme è Stefano Morandi, presidente di Confcommercio Pistoia e Prato, che cita i dati dell’Osservatorio congiunturale sul terziario della Toscana.
“I numeri – afferma Morandi – ci rimandano a uno scenario drammatico che purtroppo stiamo toccando con mano. Il 47% delle attività del settore rischia la cessazione e il 55% degli operatori ammettono di essere in difficoltà nel rispettare le scadenze fiscali. Le oltre 16mila imprese del terziario nella provincia di Pistoia hanno registrato nei primi nove mesi dell’anno un decremento nella variazione del saldo tra imprese nuove nate e imprese cessate, rilevando lo scostamento più basso degli ultimi 10 anni. Ed è la prima volta, nel decennio, che è il comparto turistico a determinare un decremento in termini di attività esistenti, dovuto principalmente alle mancate nuove aperture”. Per il presidente di Confcommercio Pistoia e Prato “è evidente che questa seconda fase di lockdown ’parziali’ produrrà inevitabilmente ulteriori, gravissimi danni. Quello che serve è più programmazione e più coordinamento e, soprattutto, occorre che i danni subiti dalle imprese siano ristorati adeguatamente e tempestivamente”.

Commenta

Video per giorno

Dicembre: 2020
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate