TRUFFA CAMICI ANTICOVID, CONFERMATO SEQUESTRO DI 43 MILIONI

Prato Nadia Tarantino 9 Settembre 2022 151 Nessun commento

image

Restano sequestrati i 43 milioni sui quali ha messo i lucchetti l’inchiesta della procura di Prato che lo scorso luglio ha portato a galla una presunta truffa di dimensioni colossali ai danni dello Stato: la fornitura di una valanga di tute e camici per proteggere medici e infermieri dal Covid durante l’emergenza sanitaria, realizzata dagli operai sfruttati nelle fabbriche cinesi dell’area pratese. Lo ha deciso il tribunale di Prato che, nella sua funzione di giudice del Riesame, ha rigettato il ricorso contro il provvedimento del giudice delle indagini preliminari presentato da cinque dei sedici indagati.
Non sono stati dunque ‘liberati’ beni e somme fino ad ora recuperati dalla Squadra mobile di Prato che continua la caccia al patrimonio degli indagati per mettere insieme i 43 milioni che rappresentano il valore dell’appalto pubblico finito al centro dell’inchiesta, il secondo più grosso gestito dal Commissario straordinario per l’emergenza sanitaria nel periodo della pandemia, diviso in più commesse destinate anche alla Asl Roma 2. Ad aggiudicarselo, tra settembre e novembre del 2020, fu il consorzio Gap, sede nella Capitale, formato da imprese italiane e cinesi, forte della manodopera offerta dai confezionisti cinesi a dispetto dei vincoli del contratto che vietavano il subappalto.
A presentare il ricorso anche l’imprenditore romano Massimiliano Piccolo, assieme al fratello Samuele amministratore di fatto del consorzio Gap (entrambi finiti in carcere).
L’indagine prese il via dopo la segnalazione di un operaio senegalese che, sopraffatto da turni di lavoro massacranti e da una paga da fame, denunciò la sua condizione di lavoratore alle dipendenze, in piena pandemia, di una confezione cinese. Fu il primo tassello di un mosaico che avrebbe restituito un disegno preciso e illegale secondo gli investigatori: migliaia e migliaia di tute e camici ‘made in distretto parallelo’ per il personale sanitario schierato in prima linea contro il Covid.

Commenta

Video per giorno

Ottobre 2022
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate