VACCINAZIONI CON ASTRAZENECA, IL VIA VENERDÌ ALL’EX CREAF

Prato Eleonora Barbieri 8 Febbraio 2021 73 Nessun commento

image

A Prato le vaccinazioni di massa dovrebbero iniziare già venerdì prossimo, 12 febbraio. Si svolgeranno al Creaf nell’edificio 2 ma ancora non ci sono certezze su quante persone quel giorno riceveranno la prima dose di AstraZeneca che arriverà in Toscana nelle prossime ore. Saranno dunque persone tra 18 e i 55 anni appartenenti al mondo della scuola, delle forze dell’ordine e dei servizi pubblici. Le prenotazioni si apriranno domani. In base al numero di dosi assegnate sarà deciso quello delle squadre di sanitari da mettere in campo ma si va da un minimo di 180 a oltre un migliaio di vaccinazioni al giorno.
Negli hub più piccoli, allestiti nei distretti sanitari della provincia, si comincia domenica mattina 14 febbraio a Carmignano e si prosegue nei pomeriggi di lunedì a Vernio, martedì di nuovo a Carmignano, mercoledì a Montemurlo, giovedì a Poggio a Caiano e venerdì a Vaiano. Al momento presterà servizio una squadra composta da un medico, un infermiere e un assistente sanitario che effettuerà una sessantina di vaccinazioni al giorno.
Le vaccinazioni agli over 80, a cui dovranno essere somministrati Pfizer e Moderna, saranno gestite dai medici di medicina generale. Le dosi saranno distribuite dalla farmacia ospedaliera a quelle presenti sul territorio. L’inizio è previsto dalla prossima settimana ma ci sono ancora problemi logistici da risolvere sia per le vaccinazioni in ambulatorio che per quelle domiciliari. Il tipo di vaccino da utilizzare, infatti è di difficile gestione rispetto a Astrazeneca che però può essere somministrato solo agli under 55.
La Fase 1 della vaccinazione, quella dedicata ai sanitari, alle rsa e ai centri diurni, terminerà a metà marzo. Domani, 9 febbraio, dalle ore 14, si riapriranno le agende per prenotare il vaccino per tutti gli operatori sanitari e socio-sanitari che abbiano già effettuato la pre-adesione. La disponibilità di posti sarà subordinata alla tempistica e al quantitativo di dosi di vaccino che saranno effettivamente fornite.
Ad oggi a Prato hanno ricevuto anche la seconda dose oltre 3mila persone. Risultano solo due casi di reazioni particolari. Una alla prima dose e un’altra alla seconda. Entrambe sono state trattate in ospedale alla presenza di un anestesista.
La vaccinazione a chi ha meno di 80 anni ma più di 55 anni, chiamata tecnicamente Fase 2, inizierà solo una volta finita la 1 a causa del numero limitato delle dosi di Pfizer e Moderna. E’ necessario quindi garantire il completamento delle prime vaccinazioni e poi passare alle seconde.

Commenta

Video per giorno

Febbraio: 2021
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Newsletter

Rimani sempre in contatto con noi

Informazioni

Sede operativa: Via del Biancospino, 29/b
CAP: 50013 Campi Bisenzio (FI)
Tel 055 894601 - Fax 055 8946086
Modulo di contatto

Translate